Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Secondo italiano di sempre sui 200 metri: Filippo Tortu fa 20”11 a Nairobi

Strepitosa gara dell’azzurro, oro a Tokyo in staffetta, che firma la storia. Dopo Mennea c'è lui

Nairobi – In agosto campione olimpico della 4×100 metri a Tokyo con una ultima frazione personale di un tempo sotto i nove secondi e la consapevolezza di sapere arrivare fino in fondo e sempre più veloce. Con questo spirito Tortu sta affrontando in queste settimane post olimpiche le distanze dei 200 metri. Perché Freccia Gialloverde è tornato sulla sua distanza del cuore, quella che l’aveva visto debuttare al Golden Gala del 2017 con 20”34 e poi tornare al Meeting romano della Wanda Diamond League nel 2019 a 20”36.

(FilippoTortu@Instagram)

In settembre c’è la storia di nuovo scritta per l’atletica leggera italiana, in completa ascesa. E l’ascesa è anche per lui. Filippo poco fa al Continental Tour di Nairobi ha delineato una strada velocissima nei 200 metri. Ha registrato ben 20”11 sul  traguardo silgando uno straordinario primato personale. E’ arrivato terzo in gara e si è anche qualificato per i Mondiali di Eugene del prossimo anno. Fausto Desalu, azzurro oro a cinque cerchi alle Olimpiadi nella 4×100 e compagno di squadra di Tortu alle Fiamme Gialle, aveva registrato a Berlino 20”13. Si scambiano il testimone i due azzurri, come hanno a Tokyo per far trionfare il Tricolore nel mondo.

E’ il secondo italiano di sempre sulla distanza dopo il Mito Pietro Mennea con 19”72 Filippo. Iniziò in questo modo Tortu la conquista del record italiano nei 100 metri. Confrontandosi nel 2018 con il Mito Pietro a Savona. Realizzò 10”03 due centesimi in più e vicino di soli due centesimi dal primato di Mennea di 10”11 (oggi 8”90 grazie allo strepitoso tempo di Jacobs a Tokyo). I centesimi sono di più nei 200 ed è una gara diversa, ma il destino sembra agire allo stesso modo. Chissà? I tifosi dell’atletica leggera sognano ancora grazie a questo tempo realizzato che prolunga la stagione magica di Tortu, al termine per quanto riguarda il 2021 e la sua sta finendo con i fuochi d’artificio.

E’ storia ancora una volta. Nei 200 metri l’Italia vanta Livio Berruti, Pietro Mennea e oggi Filippo Tortu.

(foto@Colombo/Fidal)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport