Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Verona, effetto Tudor: tris alla Roma di Mourinho

Ai giallorossi non basta Pellegrini, a segno nel primo tempo con un gran gol di tacco: prima sconfitta in Serie A per Mourinho

Verona –  Primo ko stagionale per la Roma che perde 3-2 a Verona dopo una partita ricca di emozioni e colpi di scena. Esordio vincente per Tudor sulla panchina degli scaligeri che si impongono grazie alle reti nella ripresa di Barak, Caprari e Faraoni.

Ai giallorossi non basta Pellegrini, a segno nel primo tempo con un gran gol di tacco e autore del cross che porta Ilic all’autogol del momentaneo 2-2. Si ferma la corsa di Mourinho sin qui sempre vincente sulla sua nuova panchina. In classifica la Roma resta momentaneamente al secondo posto a quota 9 con Milan, Napoli e Fiorentina a un punto dall’Inter capolista, mentre il Verona conquista i primi punti della stagione e sale a 3.

Il match

La prima occasione del match è degli ospiti: Cristante si inserisce e colpisce di testa, la conclusione impatta sulla traversa. Al 28’ Lazovic prova l’azione personale, ma si divora una palla gol dopo l’errore di Karsdorp: conclusione vicinissima al palo a Rui Patricio battuto. Al 36’ Pellegrini sblocca la partita deviando di tacco un cross sul primo palo di Karsdorp, dopo pochi minuti Zaniolo sfiora il raddoppio: fucilata dal limite, palla che termina di poco sul fondo.

Nel secondo tempo il copione cambia radicalmente rispetto alla prima frazione. Il Verona trova immediatamente il gol del pareggio, al 4′ con Barak: una deviazione in area facilita l’inserimento del centrocampista che da due passi ribadisce in rete. Passano cinque minuti e i gialloblù trovano il raddoppio con il piazzato di Caprari sul secondo palo. Al 13′ la Roma pareggia su autogol di Ilic, poi al 18′ Faraoni controlla dal limite e calcia di prima intenzione superando Rui Patricio e firmando il gol partita.

Caprari prova a chiudere il match al 72’: gran conclusione sul secondo palo, Rui Patricio si supera e devia in corner. Mourinho mescola le carte per tentare di ribaltare l’inerzia negativa, il portoghese manda in campo tutti gli attaccanti a disposizione. A sei minuti dal termine del tempo regolamentare Pellegrini, quasi dal nulla, prova la girata ma la palla termina abbondantemente fuori. Non bastano cinque minuti ai capitolini per evitare il primo ko e i padroni di casa possono far festa. (fonte Adnkronos, foto Twitter @OfficialASRoma)