Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Donne, Mattia (Pd): “Salvata la Casa internazionale. Ripartiamo dagli spazi che tutte meritano”

"Si mette fine a una battaglia che ha visto migliaia di donne dentro e fuori le istituzioni combattere unite"

Più informazioni su

Regione Lazio – “La forza delle donne ancora una volta è riuscita a vincere e la Casa internazionale delle donne è finalmente salva. Con il contratto di comodato d’uso gratuito per 12 anni per lo storico immobile di Via della Lungara si riconosce il valore sociale dell’esperienza decennale maturata tra le mura della Casa, mettendo fine a una battaglia che ha visto migliaia di donne dentro e fuori le istituzioni combattere unite per difendere un patrimonio umano e politico inestimabile”. Così in una nota Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione Pari opportunità Consiglio Regionale del Lazio

“Determinante in questo passaggio – continua Mattia – è stato lo stanziamento nella scorsa legge di bilancio voluto dall’allora Ministro dell’economia Roberto Gualtieri appositamente dedicato alla Casa Internazionale delle donne. Dopo l’esperienza Lucha y Siesta questa grande vittoria collettiva dimostra ancora una volta come la sinergia tra territorio, istituzioni, politica dal basso non solo funziona, ma è vincente”.

“Questa – conclude – sia la strada per la Roma del futuro, con Roberto Gualtieri Sindaco e una nuova alleanza che riparta anche dai luoghi delle donne, dalla loro energia e storia, sempre accompagnando e sostenendo i percorsi nel rispetto dell’autonomia delle comunità che rendono viva la nostra Capitale”.

Roma, Tidei (Iv): “Grazie all’impegno di Bonetti”

“L’esperienza della Casa internazionale delle donne a Roma andava preservata a ogni costo: bene, quindi, che si sia arrivati finalmente a una soluzione definitiva grazie al comodato d’uso gratuito del complesso monumentale del Buon Pastore”. Lo dichiara, in una nota, la consigliera regionale del Lazio Marietta Tidei (Italia Viva).

“La lotta alla violenza contro le donne – prosegue Tidei –  e tutto ciò che rappresenta la Casa in termini di esperienze, condivisione e occasioni di riscatto sono obiettivi che vanno costruiti giorno dopo giorno, avendo a cuore i luoghi che li promuovono. Sono sicura che il lavoro della Casa internazionale delle donne andrà avanti con ancora più passione ed energia. Un ringraziamento speciale va alla ministra per le Pari opportunità Elena Bonetti: l’intervento del Governo è stato importante per arrivare a un lieto fine”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere le notizie della Regione Lazio

Più informazioni su