Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Bordoni: “Michetti è un candidato pragmatico, vuole vedere le cose realizzate subito”

Il consigliere capitolino della Lega: "Gli altri candidati non perdono occasione per dargli contro"

Roma – “Enrico Michetti sa che governare vuol dire affrontare questioni complesse in maniera seria e pragmatica, senza slogan e kermesse elettorali. Il nostro candidato sindaco è concreto e immediato e rende bene l’immagine di quello che vuol fare. Io lo condivido: vuole portare quel rinnovamento che manca ai cittadini dopo 5 anni di Raggi”.

A parlare è Davide Bordoni, consigliere capitolino della Lega Davide Bordoni e candidato alle prossime elezioni amministrative. “Michetti – sostiene Bordoni – ha il pragmatismo di un sindaco che vuole vedere le cose realizzate subito. Le dispute tra Calenda, Raggi e Gualtieri sul rilancio della Capitale, senza mai spiegare poi nel concreto come farlo, annoiano”.

“Michetti – continua – dimostra una capacità di visione che a Roma manca da troppo. D’altro canto, a noi interessa risolvere i problemi della città e dei cittadini, non le chiacchiere dei candidati del Pd e dei 5 Stelle”.

“Gli altri candidati non perdono occasione per dare contro a Michetti, utilizzando qualunque pretesto, al limite del bullismo. Ma su Gualtieri, che snobba gli l’incontro promosso dall’Ordine degli Avvocati e dei Consulenti del lavoro manda la compagna Lorenzin a fare le sue veci (come se un candidato a sindaco potesse scegliere di mandare qualcuno a fare il lavoro al proprio posto) nessuno si straccia le vesti. Questo è il Pd, doppiopesista e ambiguo, di cui nessuno sente né nostalgia né bisogno”, conclude Bordoni.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo