Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, Sanofi blocca la produzione del vaccino a mRna

Nonostante i dati positivi, l'azienda ritiene che il prodotto arriverebbe sul mercato troppo tardi. Si lavora ad un ad un altro vaccino, più tradizionale

Roma – Nonostante i risultati positivi della fase 1-2 della sperimentazione del suo vaccino a Rna messaggero, Sanofi ha deciso che la produzione non ci sarà. Oggi l’azienda ha annunciato i dati ma ha anche fatto sapere – riportano i media francesi – che lo sviluppo del vaccino arriverebbe troppo tardi. Inoltre la società francese sta anche lavorando ad un altro vaccino, più tradizionale rispetto alla tecnologia a mRna, in collaborazione con Gsk che potrebbe arrivare invece a fine anno previo via libera delle autorità regolatorie.

In una nota l’azienda spiegava che “i dati iniziali della fase 1-2 del vaccino a mRna hanno mostrato, due settimane dopo una seconda iniezione, una sieroconversione anticorpale neutralizzante nel 91%-100% dei partecipanti allo studio in tutti e 3 i dosaggi testati”, puntualizza Sanofi.

“Non sono stati osservati problemi di sicurezza e il profilo di tollerabilità è paragonabile a quello di altri vaccini Covid-19 non modificati a mRna”, sottolinea l’azienda. “Siamo felici di vedere risultati iniziali positivi – afferma Jean-Francois Toussaint, global head of research and development, Sanofi Pasteur – Abbiamo fatto un salto impressionante in soli 17 mesi da quando abbiamo iniziato questo primo progetto di vaccino mRna. Oggi disponiamo di una piattaforma a mRna promettente che stiamo portando ad un livello successivo dello sviluppo, compreso il passaggio alla tecnologia con mRna modificato e contro altre malattie, inclusa l’influenza”. (fonte Adnkronos)