Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Morisi indagato per droga, l’ira di Salvini: “Attacco alla Lega a 5 giorni dal voto”

Per il numero uno del Carroccio "stanno imbastendo un processo politico contro la Lega, è surreale..."

Roma – Per Matteo Salvini, il caso Luca Morisi, indagato per droga (leggi qui) “è un attacco gratuito alla Lega a cinque giorni dal voto”. “L’ho saputo con voi del caso Morisi – continua Salvini -. Non c’è reato, son problemi che riguardano la vita privata di una persona”. “Comunque – ha sottolineato ancora il leader della Lega – chi spaccia droga è un criminale chi la usa va curato“.

Per il numero uno del Carroccio, “stanno imbastendo un processo politico contro la Lega, è surreale…“, dice, mentre sulla citofonata alla palazzina di Bologna abitata da un presunto spacciatore che vide protagonista lo stesso leghista aggiunge: “Quelli – spiega, ospite di ‘Oggi è un altro giorno’ su Rai1 parlando dell’episodio – erano spacciatori, infatti sono stati arrestati. Chi vende droga vende morte, chi la consuma sbaglia e va aiutato e capito”, risponde a chi fa un parallelo con la vicenda. (fonte Adnkronos)