Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Latina, sorprende i ladri nel palazzo: preso a calci e pugni sul pianerottolo

I due ladri sono stati fermati e denunciati devono rispondere dell'accusa di tentato furto, lesioni e minacce

Latina – Nella serata di ieri i poliziotti della Squadra Volante hanno denunciato in stato di libertà due pluripregiudicati, di anni 46 e 40, che si erano introdotti all’interno di un condominio di Latina per consumare furti in appartamento.

I due, infatti, erano stati sorpresi poco prima nel vano scale da un residente del palazzo il quale, intuito che i due potessero essere dei malintenzionati, si adoperava per allontanarli immediatamente.

Tuttavia i delinquenti, anche in possesso di un grosso cacciavite e di un manico telescopico – oggetti facilmente individuabili come “attrezzi del mestiere” – affatto intimoriti dall’essere stati scoperti né intenzionati a recedere dai loro malevoli propositi, aggredivano fisicamente l’uomo, sottoponendolo ad un autentico pestaggio, colpendolo con calci e pugni.

Dal conseguente trambusto scaturiva l’intervento anche di altre persone e, nella conseguente zuffa, è rimasto colpito anche uno dei ladri.

Una chiamata anonima in Questura ha consentito agli agenti di intervenire celermente sul posto, ponendo definitivamente fine alla colluttazione.

I due malviventi sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica per i reati di tentato furto, lesioni e minacce.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Latina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Latina