Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Scontri e violenze alla protesta contro il Green pass a Roma: aperte due indagini

I fascicoli aperti dalla Procura di Roma sono uno per chi ha partecipato ai cortei e l'altro per l’assalto agli uffici della Cgil

Roma – Sono due i fascicoli aperti dalla Procura di Roma in relazione agli scontri avvenuti sabato alla manifestazione dei no green pass (leggi qui): uno per chi ha partecipato ai cortei e l’altro per l’assalto agli uffici della Cgil (leggi qui). Per l’assalto alla sede della Cgil sono sei le persone arrestate fra cui i leader di Forza Nuova e di “Io Apro”. Per loro le accuse sono istigazione a delinquere, devastazione e saccheggio.

I magistrati che stanno seguendo le indagini, fra cui quello per i reati contro personalità dello Stato, coordinati dal procuratore capo Michele Prestipino, stanno valutando la contestazione di altri reati.

Gli altri sei arrestati, per gli scontri davanti palazzo Chigi, sono accusati di resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e lesioni aggravate e saranno processati per direttissima oggi, 11 ottobre 2021. (Fonte Adnkronos)

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo