Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Terracina, lavoratori in nero e cantieri irregolari: multe a raffica e attività chiuse

Nell'ambito dei servizi di controllo svolti dai Carabinieri, dal personale delle stazioni forestali e dagli ispettori dell'Asl

Più informazioni su

Terracina – Ieri mattina a Terracina, nell’ambito di predisposti servizi di controllo in cantieri edili finalizzati tra l’altro all’accertamento delle misure di sicurezza imposte dai protocolli per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da covid-19, i Carabinieri del posto unitamente a personale delle stazioni forestali, del nucleo ispettorato del lavoro di latina e dell’ ASL di Latina, compartimento di Minturno, hanno eseguito molteplici attività di verifica.

In tale contesto molte sono state le violazioni accertate e contestate ad un cantiere edile impegnato nella realizzazione di civili abitazioni in loco, elevando sanzioni per un totale di 5mila e 232 euro a carico di alcune ditte operanti in subappalto.

E’ stata altresì disposta la sospensione dell’attività d’impresa per quelle che impiegavano lavoratori in nero, imponendone la regolarizzazione.

Altre due società in subappalto invece sono state allontanate dal cantiere perché avevano alle dipendenze lavoratori privi di documentazione sanitaria al seguito, in violazione a quanto previsto dalla vigente legislazione.

I controlli sono stati disposti nell’ambito di un piano coordinato dal comando interregionale carabinieri “Podgora” e dalla legione carabinieri Lazio.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Terracina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Terracina

Più informazioni su