Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Lotta all’evasone della tassa di soggiorno, attività ricettive di Terracina al setaccio

Da domani la Polizia Locale avvierà una massiccia campagna di controlli sul territorio comunale

Terracina – Nella mattinata di ieri si è svolto un incontro tra l’assessore al Turismo Barbara Cerilli, il Dirigente del Settore Turismo e il Comandante della Polizia Locale per approntare un programma di controlli relativi al pagamento dell’imposta di soggiorno.

“A partire da lunedì – fa sapere l’assessore Cerilli – la Polizia Locale avvierà una massiccia campagna di controlli sulla regolarità delle posizioni, circa l’imposta di soggiorno, da parte di tutte le attività ricettive sul territorio comunale. Alberghi, bed and breakfast, camping, agriturismo, case vacanza e appartamenti affittati saranno soggetti ai controlli degli agenti. Ricordo che queste attività agiscono da sostituti d’imposta e quindi percepiscono il dovuto dagli ospiti per conto del Comune.

L’imposta di soggiorno, che lo scorso anno sospendemmo per agevolare il turismo nel dopo lockdown, fornisce quelle risorse fondamentali, ad esempio, per contribuire alla realizzazione delle manifestazioni d’intrattenimento, sportive e culturali e per la manutenzione dei luoghi.

Nell’estate appena trascorsa – prosegue l’assessore Barbara Cerilli – è stata evidente la grande presenza di turisti nella nostra città. Procederemo a controlli incrociati con i nostri dati per verificare gli introiti degli importi effettivamente versati”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Terracina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Terracina