Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Nasce Disf-Educational, una nuova piattaforma multimediale per prof e studenti

Le risposte alle grandi domande dell’uomo (e dei ragazzi) nella nuova piattaforma multimediale finanziata dalla Cei

Più informazioni su

Roma – L’essere umano è diverso dagli altri animali? In laboratorio c’è posto per Dio? La mente umana sarà rimpiazzata dall’intelligenza artificiale? Queste sono solo alcune delle grandi domande poste dall’uomo che ora trovano nuovi spunti di riflessione nell’innovativa piattaforma Disf-Educational: un progetto innovativo che si concretizza nel nuovo sito (disf.org/edu) dedicato a docenti e studenti delle scuole superiori di tutta Italia.
Promosso dal Centro di Documentazione Interdisciplinare di Scienza e Fede e finanziato dalla Conferenza Episcopale Italiana, Disf-Educational è frutto della collaborazione di oltre 30 professori di tutta Italia.

astronomia

L’obiettivo del sito, completamente gratuito, è dotare le scuole superiori del Paese di un nuovo strumento, finora assente, che aiuti ad affrontare i dibattiti sui principali temi di attualità che richiedono il convergere di diverse materie e prospettive per essere trattati, in modo convincente, anche sui banchi di scuola.

“Oltre che per apprendere nozioni, andiamo a scuola soprattutto per diventare persone capaci di giudizio critico e in grado di comprendere il ruolo che ogni singola disciplina occupa nell’insieme delle conoscenze umane. In poche parole, per diventare donne e uomini di cultura. Disf-Educational ci accompagnerà in questo entusiasmante progetto”, il commento del professor Giuseppe Tanzella-Nitti, direttore del progetto Disf-Educational e ordinario di Teologia fondamentale alla Pontificia Università della Santa Croce.

“Uno dei fini dell’educazione e della scuola è fornire strumenti adeguati per comprendere la realtà, la storia che ci ha preceduto e il futuro che stiamo preparando. Per questo occorre conoscere tutte le sfaccettature scientifiche, umanistiche e culturali senza lasciarne da parte nessuna”, le parole di Stefano Oliva, coordinatore del progetto e docente di filosofia estetica e saggista.

La piattaforma, completamente esente da pubblicità, contiene oltre mille pagine web originali e andrà online il prossimo 22 ottobre, dopo due anni di preparazione. Disf Educational si compone di quattro grandi rubriche: “Percorsi tematici”, “Grandi domande”, “Cercatori di senso”, “Video interdisciplinari”.

Percorsi tematici

Definiti con l’aiuto di un panel di esperti e tenendo presenti le Indicazioni nazionali del Ministero dell’Istruzione, Disf Educational offre ai docenti 30 “Percorsi Tematici” tra i principali snodi storici e concettuali associati ad uno specifico tema che lega trasversalmente più materie di insegnamento, soffermandosi, in modo particolare, sulle questioni scientifiche che sollecitano la filosofia e la religione cattolica.

Fra i titoli compaiono: “La rivoluzione scientifica e la nostra immagine del mondo”; “Il secolo dei Lumi: aspetti del rapporto fra fede e ragione in età moderna”; “Le dinamiche dell’ecosfera, la responsabilità e la cura del pianeta”; “La biologia e gli interrogativi sulla natura, l’origine e l’evoluzione dei viventi”.

Non solo: ad ogni percorso tematico sono associate delle “Tracce di lavoro” da poter svolgere in classe o da affidare al lavoro personale degli studenti.

Grandi domande

La rubrica “Grandi Domande” raccoglie anch’essa 30 interrogativi che coinvolgono una prospettiva che è sia scientifica che umanistica, fornendo risposte fruibili nel contesto della didattica delle scuole superiori, ma utili anche agli insegnanti delle scuole medie.

A ogni domanda principale il modulo didattico associa varie domande secondarie, più specifiche, e diversi box di approfondimento con link che rimandano ad altri documenti. Ogni “Grande domanda” e poi accompagnata da un glossario.

Cercatori di senso

Cuore del sito Disf-Educational è la rubrica “Cercatori di senso” nella quale si accede attraverso alcune “porte” alle principali domande ed esperienze che caratterizzano la nostra società. Una sorta di parola-chiave che ogni ragazzo può ritrovare nella letteratura, nella filosofia come nelle scienze, ma anche nel cinema e nell’arte.

Fragilità, amore, felicità, stupore, libertà, giustizia sono solo alcune di queste “porte” presenti su Disf-Educational che si aprono su riflessioni in rapporto con le risposte consegnate, nel corso dei secoli, dal cristianesimo alla storia. Il tutto esaminato nella più ampia cornice di un dialogo tra fede e cultura.

Video interdisciplinari

Integra la piattaforma una rubrica di brevi video finalizzata a fornire le risposte essenziali ad alcuni specifici problemi di attualità, dalle neuroscienze alla dimensione etica delle nuove tecnologie, dalle dimensioni filosofiche della ricerca scientifica all’inverno demografico, dalla specificità dell’essere umano nel panorama dei viventi alla vicenda storica di Galileo Galilei.

Realizzati con la consulenza di esperti del mondo della scuola e della comunicazione, 28 video comprendono brevi interviste, testi e commenti in relazione con gli argomenti presenti sulla piattaforma. Fra questi, la traduzione sottotitolata in lingua italiana di alcuni video prodotti dall’American Association for the Advancement of Science (AAAS) all’interno del Programma Dialogue on Science, Ethics and Religion (DoSER), partner di Disf-Educational.

Il prossimo 22 ottobre alle ore 13 avrà luogo una diretta YouTube per il lancio di Disf-Educational al quale parteciperanno, tra gli altri, anche il primo astronauta italiano, Franco Malerba. La diretta streaming del lancio di Disf Educational potrà essere seguita online (clicca qui).

Nelle prossime settimane, Disf-Educational sarà presentato con un evento ufficiale a quale prenderanno parte personaggi del mondo culturale e della scuola e alcune autorità.

(Il Faro online)

Più informazioni su