Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Formia, compra online per scoprire i dati della post-pay del venditore e svuotarla

Un 20enne di Breme è deferito all’autorità giudiziaria in stato di libertà per truffa e sostituzione di persona

Formia – Nel pomeriggio di ieri, a Formia, i militari della locale stazione Carabinieri, a conclusione di articolata attività di indagine, hanno deferito all’autorità giudiziaria in stato di libertà un 20enne residente a Breme (PV) per i reati di “truffa, sostituzione di persona, accesso abusivo sistema informatico e detenzione-diffusione di codici di accesso a sistemi informatici o telematici”.

Il prevenuto è stato identificato nell’uomo che, fingendo di essere interessato ad un annuncio inserito su un noto portale di vendite on line, relativo alla vendita di una macchina da caffè professionale, aveva indotto l’inserzionista, un 35enne di Formia a recarsi presso un ufficio postale con l’intento di fornire l’identificativo della carta “poste pay” ove accreditare la somma pattuita per la vendita, ovvero 190 euro.

In realtà, la vittima dopo aver reso noto il seriale della propria carta si è visto invece suo malgrado sottrarre l’importo di 3mila e 499 euro.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Formia