Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Rivincita olimpica per Samele: il 6 dicembre in pedana con l’ungherese Szilagyi

Il vicecampione olimpico di sciabola incontrerà l’avversario della finale di Tokyo. Al Pala Dozza di Bologna l’evento

Bologna – Normalmente per riprendersi una rivincita il campione deve aspettare 4 anni. Perché un oro sfumato alle Olimpiadi attende tempo per cibarsi della rivalsa sportiva e aspetta l’edizione dei Giochi successivi. Abitualmente è così. Ma la storia cambia se sono le competizioni o le occasioni in pedana a invitare quel campione a scendere in gara e incontrare di nuovo quell’avversario che gli ha strappato la gloria a cinque cerchi. Non ci sarà nessun evento della Fis in calendario per Luigi Samele, ma un appuntamento organizzato dalla sua squadra civile, da qualche anno, della Virtus Scherma Bologna.

Quest’ultima ha organizzato un grande match. Il remake della finale olimpica di Tokyo. Samele salirà di nuovo in pedana contro il campione mondiale e olimpico di sciabola Aron Szilagyi. L’appuntamento è uno di quelli da segnare in rosso in calendario. L’azzurro vicecampione olimpico di specialità potrà affrontare ancora il suo avversario e riprendersi la rivincita.

L’emozione sarà probabilmente speciale per Samele, che è felice di un argento storico vinto, per lui, alle Olimpiadi (leggi qui), ma che avrebbe preferito salire di un gradino più su. Una splendida occasione per il campione delle Fiamme Gialle che il 6 dicembre al Pala Dozza potrà rivivere l’esperienza olimpica.

(foto@AugustoBizzi)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport