Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, passaggio di consegne in Campidoglio: inizia l’era Gualtieri

Per il neo sindaco primo affaccio senza fascia tricolore: "Onorato di assumere questo ruolo"

Roma – Passaggio di consegne in Campidoglio, a Roma, dove questa mattina il neo eletto sindaco, Roberto Gualtieri, si è insediato nell’ufficio di Sindaco della Capitale. Prima della cerimonia un incontro privato tra la l’ormai ex sindaca e l’esponente del centrosinistra durato circa un’ora. Dalla pulizia della città alla candidatura di Roma a Expo 2030 i temi al centro del colloquio. Un incontro, come viene riferito, dai torni cordiali che è durato circa un’ora.

“Faccio i miei migliori auguri a Roberto Gualtieri, fare il sindaco è il mestiere più complesso ma bellissimo. A livello umano e politico è una esperienza decisamente piena, sono stata onorata di guidare la mia città per 5 anni, che è la più bella del mondo. Con grande senso delle istituzioni oggi consegno la città nelle mani del nuovo sindaco, al quale faccio ancora in bocca al lupo per il nuovo lavoro”, le parole della Raggi durante la cerimonia di insediamento del neo sindaco nell’Aula Giulio Cesare.

“Sono onorato di assumere questo ruolo, a cui dedicherò il mio impegno, la mia passione e la mia energia. Ringrazio la sindaca per avermi accolto, abbiamo parlato e discusso dei dossier più importanti, ora per inizia il lavoro, avremo modo di comunicare, lo farò in consiglio comunale .Ringrazio Virginia Raggi per il lavoro di questi anni, adesso e inizia una fase intensa e appassionante”, la risposta di Gualtieri che stringe poi la mano alla Raggi. Durante la cerimonia di insediamento e il passaggio di consegne, Gualtieri non indossava la fascia tricolore. Nemmeno quando si è affacciato sul balconcino dello studio che da sui fori imperiali.

(Il Faro online)