Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Short track, condizioni da bunker anti Covid le gare di Coppa del Mondo

Tamponi quotidiani e delegazioni con tute anti pandemia a Pechino. Ai Giochi Invernali potrebbe essere così, se la situazione non migliora

Pechino – Severissime le norme anti Covid per l’imminente Coppa del Mondo di short track. Controlli a tappeto tra gli atleti con tamponi giornalieri e tutti chiusi in albergo, fatta eccezione per allenamenti e gare.

Si sta aprendo la nuova stagione invernale che porterà alle Olimpiadi Invernali di febbraio, che si svolgeranno in Cina. Pechino sarà l’unica città al mondo ad aver ospitato (a seguito dei Giochi) proprio due edizioni diverse dell’evento a cinque cerchi (estivo ed invernale, appunto). Sembra un bunker l’impianto che ospiterà l’edizione del torneo, proprio a Pechino. Il Capital Indoor Stadium, che ospiterà le gare olimpiche, è chiuso al pubblico e monitorato costantemente. Gli addetti ai lavori che escono dagli alberghi sono vestiti dalle famose tute intere anti pandemia. I pasti agli atleti e alle delegazioni della Coppa del Mondo, che vale come qualifica ai Giochi, sono consegnati e consumati in modo isolato. Nonostante questi serratissimi controlli, si respira già l’aria delle prossime Olimpiadi. Che desta serenità e ottimismo.

Nonché entusiasmo. La Nazionale Italiana è guidata dalla pluricampionessa olimpica Arianna Fontana.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport