Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ufo avvistato nel ’91 a Civitavecchia: ecco perché nel tempo cambiano le forme

Gli ufologi fanno considerazioni sulla forma degli Ufo: "Si tratta di un cambiamento nella tecnologia aliena o è colpa dei film di fantascienza?"

Più informazioni su

Che non ci siano avvistamenti interessanti ai nostri giorni, è un dato di fatto. Se ci limitiamo al litorale laziale, i casi di rilievo sono ancora meno. Ma non è stato così nel passato, dove si sono succedute diverse segnalazioni di un certo spessore, riprese anche da riviste specializzate, come quella che andremo ad analizzare qui di seguito.

Circa trent’anni fa, l’11 gennaio 1991 verso le 4 di notte, due giovani romani in auto all’altezza della zona definita Ficoncella (Civitavecchia) sentirono un rumore molto forte. Osservando verso l’alto notarono una “cosa” rotonda, di circa 10 metri di diametro, che stava immobile sopra la macchina. Dopo un po’ la cosa scomparve velocissima. con una scia rosso-fuoco. L’avvistamento venne confermato anche da numerose altre persone: un altro testimone di Roma scrisse di aver visto un oggetto volante di forma circolare, con cupola, di colore argenteo, che si spostava lungo una traiettoria verticale, ruotando su se stesso e senza emettere rumore.

Questo avvistamento apparve in alcune pagine di giornali locali e fu poi ripreso da riviste specializzate, come “il Giornale dei Misteri”, qualche anno dopo. Non fu un caso eclatante, ma denotava uno svolgimento caratteristico della casistica ufologica classica: i due testimoni si trovavano in auto ad un’ora notturna; l’oggetto visto in cielo si era fatto “annunciare” da un forte rumore, e aveva una forma discoidale con cupola, un vero disco volante, insomma, che prima era rimasto fermo e poi era volato via con una scia rossastra; altre persone in luoghi diversi avevano descritto all’incirca lo stesso fenomeno.

Non è tanto l’avvistamento in sé quello che ci interessa, quanto cercare di capire perché la forma a disco volante, che una volta era molto comune, ora sembra essere mutata in qualcosa di più informe. Sembra quasi che qualche decennio fa l’osservazione di Ufo dovesse ricordare quella dei classici dischi volanti dei film di fantascienza, come “Il pianeta proibito” o “Ultimatum alla Terra”: un disco ben delineato con sopra una cupola. Perché la cupola? Sarebbe interessante chiedere agli avvistatori cosa pensavano che ci fosse all’interno: nell’immaginario iconografico di quei tempi lì si trovava la zona di controllo dell’astronave, mentre l’apparato propulsivo si trovava al di sotto, nella parte più ampia e discoidale.

Nelle testimonianze effettivamente raccolte, la cupola spesso era trasparente e a volte al suo interno lasciava vedere la presenza di un umano o umanoide (il pilota?). Altre volte una serie di oblò (rotondi o quadrati) luminosi circondava il disco e talvolta al loro interno si intravedevano sagome che potevano ricordare i passeggeri di un aereo. Era come se il testimone potesse riportare l’evento osservato ed anomalo ad un vissuto personale noto, che potesse “normalizzare” un oggetto di per sé strano e non comprensibile. Possiamo permetterci di ipotizzare che le esperienze di questo tipo fossero influenzate dai film di fantascienza dell’epoca? La forma è pressoché la stessa nelle varie pellicole degli anni 50, ed è anche quella che troviamo nei racconti dei testimoni.

Successivamente, forse per non rimanere all’interno dei soliti stereotipi, ecco il proliferare di oggetti di luce dalle forme simili a cattedrali gotiche, che mutano forma ed hanno comportamenti anomali, come nella scena finale del film di Spielberg “Incontri ravvicinati del terzo tipo”. Ci sarà un nesso in tutto ciò? Nel frattempo l’ufologia razionale si continua a chiedere sul perché non si avvistano più i dischi volanti di una volta.

Se osservate una luce o un qualcosa in cielo che, in tutta coscienza, non riuscite a spiegarvi, inviate una mail a misteri@ilfaroonline.it e mettetevi in contatto con il Cisu, al sito www.cisu.org oppure all’indirizzo www.ufotuscia.it

Se sei un vero appassionato, clicca qui per visitare Dentro ai misteri
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Misteri

Più informazioni su