Seguici su

Cerca nel sito

Caos Roma-Lido, la Lega chiede chiarezza e presenta un’interrogazione a Gualtieri e Falconi

Picca e Matone: "E' assurdo che il Pd tenga in ostaggio la Roma-Lido una linea strategica del servizio pubblico sia per Ostia che per la Capitale"

Ostia – “Denunciamo l’indegna vicenda che sta passando sotto silenzio e che riguarda il caos della Roma-Lido. Da settembre a oggi si è arrivati al collasso del servizio – drasticamente limitato – verso Lido Centro e ad Eur-Magliana. Una situazione insostenibile per migliaia di pendolari, viaggiatori costretti – dopo la chiusura di cinque fermate – a lunghe attese e a prendere mezzi sostitutivi per raggiungere, nelle ore di punta, il posto di lavoro o per portare i figli a scuola”.

E’ quanto dichiarano in una nota Monica Picca, capogruppo della Lega nel Municipio X, e Simonetta Matone capogruppo in Campidoglio e componente della commissione capitolina Mobilità, che aggiungono: “L’annuncio dello sciopero per il 22 novembre prossimo (leggi qui), indetto dalle sigle sindacali, rischia di creare ulteriori disagi ai tanti cittadini che ogni giorno utilizzano la linea. In tutto questo – nascondendosi dietro al rimpallo di responsabilità – nemmeno una parola dal presidente del Municipio X Falconi, dal sindaco di Roma Gualtieri e dal presidente della Regione Lazio Zingaretti. Come Lega presenteremo un’interrogazione in Campidoglio e in Municipio X: è assurdo che il Pd tenga in ostaggio la Roma-Lido una linea strategica del servizio pubblico sia per Ostia che per la Capitale”.

(Il Faro online)