Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid e paure, ecco perché andare in palestra oggi è sicuro

Punti per punto tutte le accortezze per eliminare ogni rischio. Intervista a Pasquale Carriello di HelloFit

In un periodo in cui ci bombardano di notizie negative, viene da chiedersi se ciò che facciamo è realmente sicuro. Dopo mesi di lockdown, sono due principalmente gli ambiti nei quali c’è voglia di tornare alla normalità; la ristorazione e l’attività fisica. Ma possiamo stare sicuri in palestra?

Lo abbiamo chiesto al titolare della palestra HelloFit Roma Fiumicino Pasquale Carriello, che di esperienza in questo campo ne ha molta. Il governo, già dai tempi del premierato Conte, ha fissato regole stringenti. I gestori non solo si sono adattati, ma hanno incrementato le accortezze. Dunque oggi andare in palestra è più che sicuro. Vediamo perché.

Quali misure di prevenzione vengono adottate in palestra?

“Innanzitutto – spiega Pasquale Carriello, di HelloFit – gli ingressi sono contingentati, fruibili solo da chi ha il green pass e la capienza è scientificamente tarata per evitare rischi.

Poi altre accortezze visibili da tutti e obbligatorie per poter accedere: la misurazione della temperatura e la sanificazione della mani all’ingresso. C’è poi un calibrato distanziamento di tutte le attrezzature, per evitare il minimo rischio”.

Ma ogni singolo oggetto viene disinfettato a mano?

Gli attrezzi vengono sistematicamente disinfettati, e abbiamo creato postazioni in palestra dotate di igienizzante per le mani, disinfettante per attrezzi ad ampio spetto d’azione contro muffe, batteri, lieviti, funghi e virus e carta monouso.

Per coprire il 100% della superficie, poi, vengono anche effettuate – spiega ancora Pasquale Carriello di Hello Fit – sanificazioni ad ozono programmate. La sanificazione con l’ozono avviene quando la palestra è vuota, abbattendo così il 99% della carica patogena eventualmente presente: virus, batteri, muffe, funghi”.

Va bene gli oggetti, ma l’aria che si respira?

“L’impianto clima della palestra – prosegue Pasquale Carriello, di HelloFit – è composto da Unità di trattamento dell’aria. L’unità di trattamento dell’aria è essenzialmente una macchina che permette un rinnovo dell’aria all’interno della struttura; è una macchina che prende aria dall’esterno, la riscalda o la raffredda, a seconda se siamo in inverno o in estate, la umidifica o la deumidifica e la immette all’interno degli ambienti. Dopodiché la stessa macchina permette di prelevare l’aria eventualmente contaminata all’interno dell’ambiente di lavoro e la espelle all’esterno.

L’unità di trattamento dell’aria presente nei nostri ambienti di lavoro permette dunque un rinnovo dell’aria, contribuendo alla diluizione delle eventuali cariche virali presenti in ambiente”.

hellofit

Queste accortezze sono presenti in tutte le palestre?

“Sicuramente sono presenti nel circuito HelloFit – chiarisce Pasquale Carriello – ma devo dire che sono estremamente diffuse in tutto il settore. Il consiglio che posso dare è controllare i protocolli della struttura scelta e fare qualche domandina in più derivante dalle conoscenze acquisite”.