Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Giornata contro la violenza sulle donne: il 25 novembre l’evento Tv “Women for Women against Violence”

Va in onda su Rai Due alle 17:00, la kermesse pensata dalle donne per le donne contro la violenza che le colpisce

La Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne si celebra il 25 novembre di ogni anno per sensibilizzare su un tema così importante, ma troppo spesso sottovalutato, che affligge la nostra società. Tale giornata, è stata istituita nel novembre 199 dalle Nazioni Unite per ricordare che di violenza non esiste solo quella fisica, ma anche quella piscologica, che molte donne in tutto il mondo sono costrette a subire sia dentro, che fuori le mura domestiche. Denunciare questi soprusi, denunciare qualsiasi tipo di violenza subita è l’unico strumento per uscire dall’incubo. Nessuna donna sarà mai sola se tutti restiamo uniti.

In molti paesi, come l’Italia, il colore esibito in questa giornata è il rosso e uno degli oggetti simbolo è rappresentato da scarpe rosse da donna, allineate nelle piazze o in luoghi pubblici, a rappresentare le vittime di violenza e femminicidio. L’idea è nata da un’installazione dell’artista messicana Elina Chauvet, Zapatos Rojos, realizzata nel 2009 in una piazza di Ciudad Juarez, e ispirata all’omicidio della sorella per mano del marito e alle centinaia di donne rapite, stuprate e assassinate in questa città di frontiera nel nord del Messico, nodo del mercato della droga e degli esseri umani L’installazione è stata replicata successivamente in moltissimi paesi del mondo, fra cui Argentina, Stati Uniti, Norvegia, Ecuador, Canada, Spagna e Italia. La campagna in Italia viene in particolar modo portata avanti dal Centri antiviolenza e dalle Associazioni di donne impegnate nell’ambito della Violenza contro le donne.

 “Women for Women against violence – Camomilla Award”, su Rai Due la kermesse pensata dalle donne per le donne

Il 25 novembre, in occasione della Giornata contro la Violenza sulle Donne, Rai Due alle 17.00 manderà in onda l’evento TV: “Women for Women against Violence – Camomilla Award”, kermesse pensata dalle donne per le donne contro la violenza che le colpisce. Prodotta dall’Associazione Consorzio Umanitas, in collaborazione con Micromegas, la kermesse, condotta da Arianna Ciampoli e Livio Beshir per la regia di Antonio Centomani, parte dal racconto delle cicatrici nel corpo e nell’anima delle donne ferite da un tumore o vittime di un uomo, e arriva ad un premio, il Camomilla Award, ispirato al fiore che cura le piante malate.

Un evento tv al femminile per parlare di violenza attraverso racconti autentici, testimonianze personali, consentendo di riflettere sull’importante percorso di “rinascita” che tante donne affrontano ogni giorno. Esperienze che inevitabilmente segnano, ma che possono anche evocare coraggio e desiderio di vita, prima ancora che di lotta. Sul palco hanno portato le loro storie: Maria Antonietta Rositani “Bruciata dal mio ex e tradita dallo Stato”, interpretata dalla bravissima Irene Ferri. Nicoletta Cosentino “Da vittima di violenza a Cuoca Combattente”, l’impatto con la violenza psicologica e la forza di ricostruire la propria vita grazie alla passione per la cucina. Il suo racconto è stato affidato all’attrice Loredana Cannata. Cinzia Filipponi “dal tunnel del tumore alla mia rinascita” ha portato la sua personale testimonianza, non tanto della malattia, quanto della gioia di vivere ritrovata. La sua testimonianza è stata raccontata dalla brava Carlotta Lo Greco. In ultimo Alessandro, che da un altro punto di vista ha raccontato: “Come ho sconfitto quel tarlo e ritrovato l’amore”, interprete del suo vissuto l’attore Simone Sabani. Sono state moltissime le personalità che hanno ricevuto il “Camomilla Award”, che s’ispira alle virtù terapeutiche del fiore della pianta che è il simbolo della solidarietà: Eleonora Daniele per la trasmissione Storie Vere (Rai Uno), Gianluigi Nuzzi per la trasmissione Quarto Grado (Retequattro), la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati che lo ha ricevuto a Palazzo Madama dal Maestro Orafo Michele Affidato e dalla padron della manifestazione, Donatella Gimigliano. Special guest della serata Roby Facchinetti, Giovanni Caccamo, e gli attori Gianluca Guidi e Antonella Salvucci
(Il Faro online)