Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, atti osceni e pedinamenti: in manette giovane stalker

Il 28enne è accusato di atti persecutori ed è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida

Roma – I Carabinieri della Stazione di Roma Torpignattara hanno arrestato, per atti persecutori, un cittadino pachistano di 28 anni, per aver ripetutamente molestato, anche in presenza della figlia minore, a partire del primo novembre scorso, una donna italiana di 40 anni.

Lo scorso pomeriggio, in via di Torpignattara, altezza incrocio con via Francesco Baracca, l’uomo ha nuovamente importunato la donna, seguendola mentre rincasava; i Carabinieri, chiamati dalla donna, lo hanno bloccato e arrestato.

In sede di denuncia la vittima ha inoltre riferito che l’uomo aveva tenuto analoghi atteggiamenti anche nella serata precedente e nel corso della mattinata, compiendo atti osceni in sua presenza. L’uomo arrestato, accusato di atti persecutori, è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo