Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, bisca clandestina nel retro del bar: chiuso il locale foto

La titolare del bar e 7 avventori sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria

Roma –  Le pattuglie del V Gruppo Prenestino della Polizia Locale di Roma Capitale, al termine di una prolungata indagine, sono intervenute in un bar di via di Tor Pignattara che nascondeva un’attività di gioco d’azzardo illegale, perfettamente organizzata.

Nel retro del locale gli agenti, diretti dal Dirigente Dott. Mario De Sclavis, hanno scovato due stanze con all’interno 7 persone, tutte di nazionalità cinese, dedite a giocare in forma illecita, puntando ingenti somme di denaro.

Scattato il sequestro dell’esercizio, oltreché delle carte da gioco, dei dadi con ideogrammi cinesi e delle banconote, pari a diverse centinaia di euro, occultate in alcuni scomparti dei 4 tavolini da gioco, anch’essi posti sotto sequestro.

La titolare del bar, una donna di nazionalità cinese di 43 anni, e i sette avventori, al termine degli accertamenti sulla regolarità della loro posizione sul territorio nazionale, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per illeciti connessi all’esercizio abusivo di gioco d’azzardo.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo