Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, rapinatore ringrazia i poliziotti che l’hanno arrestato: “Ero caduto in un vortice”

La confessione è avvenuta durante la perquisizione della sua abitazione

Più informazioni su

Ostia – “Non so quante ne ho fatte, ma ero caduto in un vortice, e quasi non mi dispiace che mi avete fermato. Anzi, vi dico grazie”. E’ con queste parole che uno dei due rapinatori seriali di Ostia e Fiumicino arrestati dalla Polizia di Stato nella serata di venerdì 26 novembre (leggi qui) ha voluto ringraziare gli agenti che hanno messo fine alle sue scorribande.

L’uomo, che con il suo complice ha messo a segno ben nove rapine a farmacie e supermercati nel solo X Municipio, ha infatti spiegato ai poliziotti come la sua dipendenza dalla droga l’avesse portato ad aver bisogno di almeno 300 euro al giorno.

La confessione è avvenuta durante la perquisizione della sua abitazione, che ha seguito l’arresto in flagranza di reato dei due. Da qui, oltre che capi di abbigliamento simili a quelli usati durante le rapine, sono saltati fuori anche due panetti di hashish, per un totale di un etto di droga.

Con gli agenti del X Distretto si è congratulato non solo il Questore di Roma, ma anche Francesco Paolo Russo (leggi qui), dirigente nazionale del Sindacato Italiano Appartenenti Polizia (Siap): “La nostra Polizia non manca di stupirci, dimostrandosi sempre vigile e tempestiva nell’intervento. Ottimo il lavoro coordinato dal dirigente Mendolia e dal suo vicedirigente Petrucci”, ha detto Russo.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio

Più informazioni su