Seguici su

Cerca nel sito

Variante sudafricana, primo caso accertato in Italia: è in Campania

Vaccinato con due dosi, il 55enne era rientrato nei giorni scorsi dal Mozambico. Cinque familiari in isolamento

Napoli – Primo caso di variante Omicron in Italia, individuato in Campania. Un dirigente d’azienda di 55 anni della provincia di Caserta, vaccinato con due dosi, è rientrato nei giorni scorsi dal Mozambico ed è risultato positivo al Covid-19 con una sequenza genomica riconducibile alla variante sudafricana. L’uomo è paucisintomatico mentre, da quanto apprende l’Adnkronos, i suoi contatti stretti, 5 componenti del nucleo familiare subito, posti in isolamento, non risultano avere sintomi. L’uomo, un dirigente d’azienda 55enne, era atterrato a Milano alcuni giorni fa a bordo di un aereo proveniente dal Mozambico e al rientro in Italia era risultato positivo al Covid.

Il genoma della variante Omicron di Sars- Cov -2 è stato sequenziato, per la prima volta in Italia, dal “Laboratorio di microbiologia Clinica, virologia e diagnostica delle Bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, da un campione positivo di un soggetto proveniente dal Mozambico. Il paziente e i suoi contatti familiari sono in buone condizioni di salute”, comunica l’Istituto superiore di Sanità in una nota.

“Le inchieste epidemiologiche sono state svolte da Ats Milano e dalla Asl di competenza della Regione Campania. Sono già stati programmati i sequenziamenti sui campioni dei contatti familiari del paziente risultati positivi e residenti nella regione Campania, i cui laboratori sono stati allertati e stanno già lavorando per ottenere in tempi brevi i risultati genomici. Al momento non sono stati identificati contatti positivi in Lombardia”.

“Nell’ambito delle attività di sequenziamento genomico Sars-Cov-2 della rete coordinata dall’Iss – si legge nella nota Iss – è stata identificata una sequenza nella piattaforma ICoGen riconducibile a quella nota ora come variante of concern (Voc) e definita ieri da OMS come ‘Omicron'”. Il campione “è in fase di ulteriore conferma per avere l’assegnazione definitiva” di “B.1.1.529”.

“La possibilità di identificare rapidamente la nuova sequenza e di dare inizio immediatamente alle attività di contact tracing – spiega la nota dell’Iss – è stata ottenuta grazie alla presenza di alert sulla piattaforma Icogen che hanno riconosciuto immediatamente la presenza di alcune mutazioni chiave dimostrando l’efficienza della rete italiana di sequenziamento e grazie all’operato rapido e efficiente del laboratorio della Asst fbf – Sacco”.

IL GOVERNATORE DE LUCA

“In relazione alla vicenda dl nostro concittadino tornato da paesi africani – dichiara il Presidente della Campania Vincenzo De Luca – e tenuto conto delle notizie di questi giorni relativi alla variante “Omicron”, sono state tempestivamente adottate tutte le necessarie misure precauzionali e si sta procedendo anche al sequenziamento del virus per verificare la sua natura con certezza. Anche questo episodio ci invita ancora una volta a completare tutti il ciclo di vaccinazione e ad avere comportanti ispirati alla massima prudenza, a cominciare dall’uso della mascherina che in Campania – è giusto ricordarlo – è rimasto obbligatorio da sempre nei luoghi chiusi e all’aperto dove non è garantito il distanziamento. Si ribadisce inoltre la necessità che venga esercitato massimo controllo da parte delle forze dell’ordine e delle polizie municipali, anche sanzionatorio, nei confronti di chi non ottempera all’osservanza dell’ordinanza della Regione”.

LA FARNESINA

“La Farnesina attraverso l’unità di crisi, le ambasciate e i consolati in loco sta monitorando con attenzione gli effetti della recente ordinanza del ministero della Salute che ha imposto restrizioni ai viaggi da Sud Africa e da altri Paesi della regione australe africana” comunica in una nota. “Le ambasciate coinvolte, in raccordo con l’unità di crisi, si sono rapidamente attivate per raccogliere le eventuali segnalazioni di connazionali ed assisterli alla luce del mutato scenario di queste ore”. (fonte Adnkronos)