Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Anche Montino e Pascucci in corsa per un posto nel nuovo consiglio di Città Metropolitana

Tra i consiglieri candidati anche Federico Ascani di Ladispoli e Stefano Mengozzi di Pomezia. Astorre: "Siamo arrivati ad una lista giovane, ampia e capace con cui saremo in grado di rappresentare i cittadini della Provincia"

Roma – “Abbiamo presentato la lista ‘La città della Metropoli’ per l’elezione del nuovo consiglio della Città Metropolitana che si terrà il prossimo 19 dicembre. Una lista composta da nomi di persone capaci, competenti e giovani. L’età media della lista, infatti, è poco superiore ai 40 anni”. Lo scrive in un comunicato Bruno Astorre, segretario Pd Lazio.

“Abbiamo 6 candidati su Roma – prosegue – e 18 che rappresentano la Provincia. Una lista larga composta da 24 candidati, 12 donne e 12 uomini, che parte dal Pd e abbraccia tutto il centrosinistra, dalla maggioranza Gualtieri di Roma fino a quella più regionale che comprende anche Italia Viva ed Azione. Le donne di Roma sono Tiziana Biolghini, Carla Fermariello e Cristina Michetelli e, tra gli uomini, c’è la presenza di Rocco Ferraro, lista civica Gualtieri. Per la provincia, invece, abbiamo Nicoletta Irato (Sindaca Mazzano Romano)Esterino Montino (Sindaco Fiumicino), Alessio Pascucci (sindaco Cerveteri), Sandro Runieri (Rocca S. Stefano) e Pierluigi Sanna (Sindaco Colleferro). Tra i consiglieri candidati sono presenti, tra gli altri, Federico Ascani di Ladispoli e Nicola Marini di Albano, oltre alla consigliera di Azione di Monterotondo Alessia Pieretti e al consigliere di Italia Viva di Rocca Priora, Damiano Pucci. Abbiamo lavorato molto alla composizione di questa lista e siamo arrivati, alla fine, ad una lista giovane, ampia e capace con cui saremo in grado di rappresentare i cittadini della Provincia”, conclude Astorre.

Anche il capogruppo del Partito Democratico di Pomezia, Stefano Mengozzi, è candidato per andare a comporre il nuovo Consiglio Metropolitano, la ex Provincia di Roma. Dopo la Riforma Delrio, la Città Metropolitana è divenuto ente di secondo livello che continua ad avere importanti competenze come la pianificazione territoriale e ambientale, l’edilizia scolastica, lo sviluppo della mobilità nella rete metropolitana, le attività produttive e turistiche. A presiederla sarà il Sindaco di Roma (Roberto Gualtieri), mentre per la composizione del consiglio saranno chiamati a votare i Sindaci ed i consiglieri comunali di Roma e della sua provincia.

(Il Faro online)