Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, massacra di botte un uomo in un bar: Daspo urbano per un 20enne

Dopo una veloce indagine, il giovane è stato identificato dagli agenti del Distretto Ponte Milvio e denunciato all'Autorità Giudiziaria

Più informazioni su

Roma – Nella notte aggredisce violentemente un uomo in un bar di Ponte Milvio; identificato dopo una veloce indagine della Polizia di Stato, un 20enne romano è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Emesso a suo carico dal Questore di Roma un provvedimento D.A.C.U.R., divieto d’accesso alle aree urbane, che gli vieta per 2 anni di ritornare nell’area dove è avvenuta l’aggressione.

Poco dopo le 3 di notte, dello scorso 11 settembre, per futili motivi, un 20enne romano ha colpito a pugni un uomo in un bar del lungotevere Maresciallo Diaz; lo stesso ragazzo, oltre ad usare “le mani”, ha colpito la vittima anche con una colonnina porta dispenser. Il ferito, trasportato con urgenza in ospedale, è stato giudicato guaribile in 10 giorni.

Il 20enne, dopo una veloce indagine, è stato identificato dagli agenti del Distretto Ponte Milvio e denunciato all’Autorità Giudiziaria. Parallelamente, la Divisione di Polizia Anticrimine della Questura di Roma ha avviato un’istruttori,a al termine della quale il Questore ha emesso, a carico dell’aggressore, un provvedimento D.A.C.U.R. che gli vieta per 2 anni di frequentare nelle ore serali i locali nella zona di Ponte Milvio, Tor di Quinto e parte del quartiere Flaminio.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo

 

Più informazioni su