Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Meteo giovedì: perturbazione in transito sull’Italia, con pioggia, vento e neve previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio 02 dicembre 2021

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE. I primi segnali di un nuovo peggioramento si avvertiranno già nel corso di oggi, mercoledì, quando il tempo comincerà a peggiorare al Nord e sulle regioni occidentali per l’avvicinamento di una nuova perturbazione. Gli effetti sull’Italia si acuiranno giovedì, quando il suo transito sarà coadiuvato dalla formazione di una saccatura di bassa pressione sul Mediterraneo centrale, alimentata da un canale depressionario esteso dal Nord Europa verso sud con scorrimento di correnti artiche lungo il suo bordo sinistro correnti artiche. Ne conseguirà una giornata di maltempo al Nordest, sulle regioni centrali e su parte del basso Tirreno, mentre venerdì toccherà al resto del Sud e contemporaneamente le condizioni miglioreranno a partire dalle regioni settentrionali. Nel dettaglio:

METEO GIOVEDÌ 02 DICEMBRE. Schiarite al Nordovest salvo nebbie al mattino in pianura e addensamenti con debole neve sulle Alpi confinali, nuvoloso al Nordest con piogge e rovesci più frequenti su Friuli VG e Romagna e con neve sull’Appennino dai 1200m, dagli 800m sulle Dolomiti. Maltempo sulle regioni tirreniche dallo Spezzino all’alta Calabria con rovesci anche intensi e localmente temporaleschi, specie tra Lazio e Campania, maltempo anche sulle Marche con piogge e rovesci, un po’ più deboli su Abruzzo e soprattutto in Puglia, dove in giornata subentreranno parziali schiarite. Neve sull’Appennino centrale dai 1500/1600m. Instabile in Sardegna con rovesci soprattutto nella prima parte del giorno sul versante occidentale, maggiori schiarite e clima asciutto sul versante ionico. Venti tesi o forti da sudovest, da nordovest sul Mar di Sardegna.

Evoluzione meteo Lazio

GIOVEDI’: saccatura dal Nord Europa sul Mediterraneo centrale accompagnerà una perturbazione che investirà Toscana, Umbria e Lazio. Attese piogge diffuse, con forti rovesci anche persistenti sui settori interni e appenninici, e localmente a carattere temporalesco su coste e settori centro-occidentali di Toscana e Lazio. Calo termico nei massimi, in lieve aumento nei minimi. Quota neve inizialmente prossima a 1400-1700m, in calo in serata sull’Appennino toscano sin verso i 1000-1200m, a quote superiori altrove (1300-1500m).

Commento del previsore Lazio
Dopo un martedì prevalentemente soleggiato e freddo, seguirà un mercoledì caratterizzato da un progressivo aumento delle nubi e nuove piogge già dal mattino a partire dalla Toscana, e nel corso del pomeriggio anche sul Lazio; precipitazioni che raggiungeranno i settori Umbri soltanto in serata. Venti di Libeccio che accompagneranno un aumento delle temperature. Seguirà un giovedì con maltempo diffuso, complice un nuovo affondo perturbato proveniente dal Nord Europa; piogge e rovesci localmente forti specie sui settori interni, e spunti temporaleschi sui settori costieri; temperature in nuovo graduale calo dalla sera a partire dall’alta Toscana, con quota neve fin verso i 900m sull’Appennino Tosco-Emiliano entro tarda sera. Variabilità con residua instabilità venerdì; probabile un nuovo affondo di correnti artiche nel corso del weekend, con piogge, rovesci e neve a quote di alta collina.
(Fonte: 3B Meteo)

Più informazioni su