Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Meteo weekend: nuovo affondo artico, con maltempo e neve a bassa quota previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio 04 d 05 dicembre 2021

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE. Passata la perturbazione che venerdì avrà attraversato l’Italia andremo incontro ad un’altra brevissima tregua anticiclonica della durata solo di poche ore. Gli ultimi effetti del vecchio fronte si avvertiranno fino alle primissime ore di sabato sulle regioni ioniche, ma si andrà verso un rapido miglioramento, mentre sarà già rasserenato sul resto d’Italia. Il flusso artico però sarà sempre in agguato e nel weekend si ripresenterà sulle nostre regioni con un nuovo affondo instabile e freddo. Sabato raggiungerà parte del Nord e delle regioni tirreniche, mentre domenica insisterà su buona parte del Centro-Sud, specie tirrenico, oltre che al Nordest, con nevicate anche a quote collinari. Ecco nel dettaglio:

METEO SABATO 04 DICEMBRE. Migliorerà il tempo sulle regioni meridionali, salvo residua variabilità fino al mattino su nordest Sicilia, bassa Calabria e Salento con piovaschi in esaurimento. Sul resto d’Italia la giornata comincerà all’insegna del bel tempo, ma con le nubi che inizieranno già ad aumentare su Nordovest, Toscana e Sardegna e le prime precipitazioni legate al nuovo fronte saranno già presenti sulle Alpi occidentali e rapidamente compariranno su alta Toscana e settori sardi occidentali. In giornata nubi in aumento anche sul resto del Nord e tirreniche con qualche pioggia su Lombardia orientale, Nordest, Emilia, Levante Ligure, Toscana e Sardegna occidentale, entro sera anche su Lazio, Campania e zone interne marchigiane ed abruzzesi; neve sulle Alpi dai 700/1000m, a quote inferiori in serata sulle Dolomiti orientali dove a tratti potranno portarsi fin verso i fondovalle; neve sull’Appennino settentrionale dai 1200m, dai 1500m su quello centrale dove i fiocchi faranno la loro comparsa entro sera. Tempo più soleggiato al Sud e sulle coste adriatiche centrali. Venti tesi o forti da nordovest, da sudovest al Nord.

METEO DOMENICA 05 DICEMBRE. La perturbazione agirà al Nordest, in Sardegna (specie occidentale) e sulle regioni centro-meridionali, specie tirreniche (fino in Sicilia), con piogge e rovesci anche temporaleschi ma con tendenza a temporanea attenuazione delle precipitazioni sul settore tirrenico centrale dove subentreranno parziali aperture. In serata però recrudescenza dell’instabilità sul medio-alto Tirreno con rovesci in intensificazione in Toscana e Lazio, mentre tenderanno ad attenuarsi temporaneamente sui settori basso tirrenici. Nevicate a quote collinari sulle Alpi orientali o anche più in basso e fin sui fondovalle, qualche fiocco anche sui confini alpini occidentali fino a quote di fondovalle, oltre i 600/800m sull’Appennino centro-settentrionale ma in ulteriore calo la sera sulle zone interne toscane, a quote superiori sull’Appennino meridionale. Fino al mattino fiocchi fino a 200/300m sull’Appennino emiliano occidentale. Fenomeni più deboli invece sul versante adriatico e su quello ionico alternati a schiarite anche ampie. Ampie schiarite al Nordovest sin dal mattino, in estensione verso est al resto del Settentrione, salvo gli ultimi rovesci che si attarderanno sul Friuli VG. Ventilazione tesa o forte occidentale.

Evoluzione meteo Lazio

SABATO: una nuova perturbazione si avvicina rapidamente da Nordovest per l’ennesimo affondo di una saccatura artica dal Nord Europa. Mattinata discreta ma già con nubi in rapido aumento sulla Toscana, dove tra pomeriggi e sera peggiora sensibilmente con piogge e rovesci più diffusi e abbondanti sui settori settentrionali; scarsi invece sul comparto meridionale della Regione. Entro sera piogge in arrivo anche sul Lazio, specie centro-meridionale, nonchè in modo sporadico sull’Umbria. Freddo al mattino con gelate anche sulle pianure interne, poi netto rialzo termico con massime che si raggiungeranno in serata. Quota neve inizialmente anche sotto i 1000m sull’alta Toscana, poi in rapido rialzo. Venti residui da Nordest ma in rotazione e rinforzo rapido da Sudovest; forti raffiche di libeccio lungo le coste a fine giornata. Mare inizialmente da poco mosso a mosso, ma tendente a molto mosso o agitato entro sera.

DOMENICA: giornata piuttosto instabile su Toscana, Lazio e Umbria, complice un nuovo affondo di matrice artica, che porterà un nuovo calo delle temperature specie in quota, oltre a piogge e rovesci sparsi, localmente a carattere temporalesco, ma comunque alterati anche a belle parentesi assolate soprattutto al pomeriggio. Quota neve inizialmente oltre 1200-1600m, ma in calo fin sotto gli 800-1000m in Toscana entro sera, dai 1000-1300m altrove. Temperature in forte calo dalla sera. Venti moderati da Ovest-Sudovest, a tratti forti lungo le coste, in attenuazione serale. Mare molto mosso o agitato.

Commento del previsore Lazio
Ennesimo affondo di una saccatura d matrice artica sul Mediterraneo centrale nel weekend con un sabato che vedrà un nuovo peggioramento con piogge e rovesci specie verso sera, anche intensi su alta Toscana (qui con neve inizialmente sotto i 1000m ma in rapida ascesa). Domenica spesso instabile tra nubi irregolari e rovesci sparsi, con quota neve in nuovo calo anche sotto i 1000m per via dell’arrivo di aria più fredda a partire dalla Toscana. Luned’ ancora precipitazioni tra notte e mattino, in attesa di una pausa temporaneamente più stabile tra lunedì pomeriggio e martedì 7. Probabile nuova perturbazione per l’Immacolata, da confermare. Per quanto riguarda le temperature, da segnalare gelate anche in pianura sabato mattina, poi addolcimento termico per venti anche forti di Libeccio tra sabato sera e domenica mattina, a seguire nuovo calo termico con ulteriori gelate in pianura nella notte tra lunedì e martedì.
(Fonte: 3B Meteo)

 

Più informazioni su