Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, tenta di rubare lo smartphone a una turista che saliva in metro: beccato

Nel corso del servizio di controllo i Carabinieri hanno denunciato 7 persone

Roma – Nelle ultime 24 ore, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno eseguito mirati controlli volti a contrastare ogni forma di illegalità e degrado nel centro storico e nella periferia della Capitale.

Il bilancio delle attività è di una persona arrestata e 7 denunciate a piede libero.

In manette è finito un 40enne del Senegal sorpreso dai Carabinieri della Stazione Roma San Pietro mentre tentava di derubare una 18enne intenta a salire a bordo della metro alla fermata “Barberini”. I Carabinieri lo hanno bloccato nel momento in cui stava sfilando lo smartphone dalla tasca della giovane turista. L’arrestato è stato portato e trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo.

I Carabinieri della Stazione Roma Centocelle hanno denunciato a piede libero un 17enne romano con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Impegnati in posto di controllo alla circolazione stradale in via dei Faggi, i Carabinieri hanno imposto l’alt al giovane in transito a bordo di uno scooter, ma alla vista dei militari ha tentato di eludere gli accertamenti tentando di allontanarsi. Dopo essere stato bloccato, all’esito delle verifiche, il ciclomotore è risultato rubato e quindi sequestrato mentre il giovane è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per poi essere riaffidato alla madre.

I Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario hanno denunciato un 55enne romano, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di dimora nel comune di Roma, poiché al controllo presso il suo domicilio non è stato trovato all’interno della sua abitazione nell’orario a lui imposto.

I Carabinieri della Compagnia Roma Trionfale hanno poi denunciato per evasione dagli arresti domiciliari un 36enne della Repubblica Dominicana, un 43enne e una 27enne colombiani, un 38enne e un 41enne romani, che non sono risultati presenti nelle rispettive abitazioni durante gli accertamenti dei Carabinieri.

Nel corso delle attività, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno identificato 93 persone, due delle quali segnalate all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma perché trovate in possesso di sostanze stupefacenti. Sequestrati, in totale, 30 grammi di hashish.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo