Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, bloccano il Gra per protesta: denunciati 8 ambientalisti

Nei confronti degli 8 manifestanti sono stati adottati anche fogli di via con divieto di ritorno nel comune di Roma

Roma – Sono state immediatamente identificate e denunciate le 8 persone che, ieri mattina hanno inscenato una manifestazione non preavvisata sulla complanare esterna del Grande Raccordo Anulare di Roma al chilometro 20+700 mettendo in atto un sit-in.

Nella circostanza, i manifestanti hanno esposto due striscioni a firma del gruppo ambientalista “extinction rebellion” occupando, di fatto, l’intera sede stradale e bloccando il flusso veicolare sulla carreggiata, con pesanti ripercussioni sul traffico di quel tratto di strada.

La manifestazione estemporanea ha creato intralcio alla normale circolazione veicolare di un’ importante arteria di collegamento, mettendo in pericolo l’incolumità degli utenti della strada e turbando l’ordine pubblico, atteso che il personale di polizia si è dovuto fisicamente frapporre tra i manifestanti e gli automobilisti che hanno reagito con veemenza al blocco stradale durato circa un’ora.

Sul posto, oltre alla Polizia Stradale, sono intervenute le pattuglie della Digos, della Polizia Scientifica, della Sezione Volanti, del III Distretto Fidene Serpentara ed un contingente della Guardia di Finanza.

Nei confronti delle 8 persone, – denunciate all’Autorità giudiziaria per manifestazione non autorizzata -, il Questore, dopo un’ attenta istruttoria da parte della Divisione Polizia Anticrimine, ha adottato 8 fogli di via, con divieto di ritorno nel comune di Roma, di cui due della durata di 18 mesi, quattro della durata di 1 anno e due della durata di 6 mesi.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram sulle notizie dall’Italia e dal mondo