Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ventotene, riunito il Tavolo Istituzionale Permanente del Progetto Santo Stefano

La Commissaria Costa: “L’8 dicembre il progetto esecutivo dei lavori di messa in sicurezza".

Ventotene – Si è tenuto il due dicembre il Tavolo Istituzionale Permanente delle Amministrazioni pubbliche firmatarie del Contratto Istituzionale Sviluppo di Santo Stefano/Ventotene insieme al soggetto attuatore Invitalia. Hanno partecipato la dott.ssa Monica Perna, Viceprefetto vicario di Latina, e l’arch. Maria Grazia Filetici, Sovrintendente ai Beni Culturali territorialmente competente.

Invitalia ha relazionato sullo stato di attuazione dell’intervento di Messa in sicurezza degli edifici e parziale restauro conservativo del Panopticon affidato al Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito dalla Minerva Restaurie dalla Hera Restauri, selezionato anche per l’impegno ad adottare un “progetto ambientale della cantierizzazione” strettamente  focalizzato sull’impatto ambientale, utilizzo di energie rinnovabili e ibride, l’utilizzo di professionalità di imprese e istituzioni accademiche locali e impegno a contenere al massimo l’uso dell’elicottero.

La Commissaria Costa ha relazionato sull’incontro tenutosi il 30 novembre con la Ministra Mara Carfagna, in cui sono state affrontate le opportunità per il Progetto scaturite dall’inserimento dei Cis nel decreto sul Pnrr. La Commissaria ha proposto di attivare forme di assistenza tecnica al Comune di Ventotene, considerando l’aggravamento delle funzioni tecnico amministrative a cui dovrà far fronte, proposta accolta da Invitalia che sta stipulando un importante accordo con Anci, d’intesa con il Governo, finalizzato all’assistenza tecnica agli enti locali, con particolare riguardo ai piccoli comuni. A tal fine è stato programmato per l’inizio dell’anno a Ventotene un incontro.

“Questa iniziativa si inserisce nel più ampio approccio che fin dall’inizio la struttura commissariale ha voluto dare al Progetto con azioni di sistema e affiancamento, in collaborazione con altre amministrazioni statali o regionali, quali l’estensione di “Resto al Sud” alle piccole isole del centro nord Italia, che ora sta ispirando l’ipotesi di estendere alle piccole isole le misure di sostegno per le aree interne, come emerso con la Ministra Carfagna.

A questo si aggiunge lo stanziamento di 60 milioni di euro per la Banda Larga per le piccole isole con il relativo protocollo d’intesa tra Infratel e il Progetto di recupero di Santo Stefano, in via di definizione – ha sottolineato la Commissaria Costa – Abbiamo inoltre attivato azioni di accompagnamento della Comunità di Ventotene, estendendole a altre realtà territoriali, per presentare misure a sostegno dell’imprenditorialità, insieme a Lazio Innova e Invitalia imprese.

Un tema importante di rilevanza strategica emerso al Tavolo è quello dell’implementazione e qualificazione dei collegamenti via mare, non solo nell’arcipelago pontino ma anche integrato con il territorio campano, con attenzione specifica alla mobilità sostenibile e al miglioramento dei trasporti.

A questo fine ho preso l’impegno di assumere una iniziativa in tal senso con le Regioni interessate. Per quanto attiene alla procedura in corso della Valutazione di Impatto ambientale sul nuovo progetto di approdo presentato da Invitalia, siamo in attesa del parere della Commissione Via, nonché di quello del Ministero della Cultura, ormai imminenti. Mi auguro che si possa trovare una soluzione equilibrata tra la tutela dell’ambiente e del paesaggio con le esigenze di accessibilità in sicurezza delle persone e di una destagionalizzazione degli sbarchi, proprio per evitare sulle due isole una eccessiva pressione antropica.”

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ventotene
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ventotene