Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Colpi di pistola a Tarquinia, gli inquirenti non hanno dubbi: “E’ stato un omicidio”

Sono i carabinieri di Viterbo, coordinati dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, a svolgere le indagini

Tarquinia – Non hanno dubbi gli inquirenti, il professore dell’Università della Tuscia, il 52enne Dario Angeletti, è stato ucciso.

Sono i carabinieri di Viterbo, coordinati dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, a indagare sull’omicidio.

Ieri pomeriggio, 7 dicembre, il rinvenimento del corpo senza vita del 52enne in zona Saline a Tarquinia, colpito alla testa da un’arma da fuoco. E sono stati i colpi di pistola (leggi qui) a mettere in allarme un passante che ha immediatamente chiesto aiuto alle forze dell’ordine.

Le attività investigative sono state avviate immediatamente, ma al momento, gli inquirenti hanno le bocche cucite.

Si scava nella vita della vittima del quale, per ora, si sa solo che era un padre di famiglia benvoluto e molto conosciuto in zona. Tante domande alle quali le indagini dovranno dare risposte: da chi scappava? E soprattutto… perché?

I carabinieri sembra stiano verificando anche riprese di sistemi di videosorveglianza presenti in zona, oltre ad ascoltare chi ha sentito o magari visto qualcosa ieri pomeriggio quando il professore universitario è stato raggiunto dal suo assassino.  Si cercano fatti che possano dare risposte a un’ esecuzione che, al momento, ha tutti contorni di un giallo.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Tarquinia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Tarquinia