Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Il 2021 del ciclismo azzurro: l’anno della consacrazione di Filippo Ganna

Due titoli mondiali, un oro europeo e le Olimpiadi conquistante nell’inseguimento. Talento e determinazione

Nell’universo dei più grandi c’è anche Filippo Ganna. Nel mondo del ciclismo, con nomi importanti e altisonanti nella storia italiana, tra cui Marco Pantani e Vincenzo Nibali, c’è anche l’azzurro campione olimpico. Un nome che porta fortuna ai Giochi di Tokyo, nella splendida estate 2021 dello sport italiano. Dopo Tortu, che trionfa nella 4×100 nell’atletica dei record, anche il ciclista ha vinto e di nuovo in squadra. Una Italia Team che conquista applausi e consensi, anche nel dicembre a un passo dal 2021.

Top Ganna’ come è chiamato negli ambienti del ciclismo ha vissuto un anno eccezionale. Non solo con il titolo mondiale su strada avuto, e l’oro eccezionale nelle Fiandre conquistato sul traguardo, accompagnato da un bronzo altrettanto emozionante nella specialità a squadre, ma anche nella specialità della pista. Stesse medaglie e stessi successi. Il tutto  condito dall’oro olimpico ottenuto insieme Francesco Lamon, Simone Consonni e Jonathan Milan nell’inseguimento su pista raggiunto con il record del mondo. Uno spettacolo di talento e di energia.

Uno degli eredi dei grandi del ciclismo italiano. Quel Coppi avrà certamente fatto il tifo per lui alle Olimpiadi e per l’Italia. Ganna è giovane e pieno di entusiasmo. Con una bacheca straripante di allori. Agli Europei in staffetta detiene il titolo del 2021. Un anno indimenticabile per lui. Un numero porta fortuna che ricorderà per sempre.

(foto@Federciclismo/Facebook)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport