Seguici su

Cerca nel sito

Il nome di Paolo Rossi all’Olimpico: c’è l’appoggio della Fifa

“Non esiste essere contrari”. Dice Gianni Infantino, presidente del calcio mondiale

Sta avanzando a passi lenti ma forti, il progetto di cuore e di passione calcistica di intitolare lo Stadio Olimpico al campione del mondo di Spagna ’82 Paolo Rossi, scomparso il 9 dicembre del 2020 per una grave malattia. L’idea era partita da sua moglie Federica, ma l’ispirazione ha trovato appoggio anche nelle istituzioni. Non solo il favore della Federcalcio e dei compagni di squadra di Rossi, negli anni della sua indimenticabile carriera, ma alcuni giorni fa era stata anche la Camera dei Deputati ad approvare una prima impronta, adesso c’è anche il governo mondiale del calcio a dirlo: “Non esiste essere contrari a Pablito, dobbiamo sostenere l’idea di intitolare lo Stadio Olimpico a Paolo Rossi. Nessuno come lui ha avuto l’impatto che ha avuto sugli italiani all’estero”.

Il presidente della Fifa Gianni Infantino lo ha detto ai microfoni di ‘Radio anch’io sport’, schierandosi a favore dell’intitolazione dell’Olimpico di Roma a Rossi. “Dal Mondiale 1982 – aggiunge – tutti gli italiani nel mondo erano guardati in modo diverso. Per me va fatto e va fatto in fretta, mi complimento con il Parlamento e il Governo. I giovani devono ricordare Rossi”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport