Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Coda alla vaccinara: l’originale ricetta della tradizione romana

Lo chef di Te pio a pizze: "Il segreto per una deliziosa coda alla vaccinara è la cottura lenta"

Più informazioni su

La coda alla vaccinara è uno dei piatti più tradizionali della cucina romana ed è nata nel cuore di Roma nel 1887. Il suo nome deriva dal taglio di carne usato, la coda di bue, e per i vaccinari: gli operai del mattatoio, che un tempo macellavano il bestiame. “Il segreto per una deliziosa coda alla vaccinara è la cottura lenta”. Spiega lo chef di Te pio a pizze, pizzeria e ristorante di cucina romana a Fiumicino. Qui vi proponiamo la sua gustosa ricetta della coda alla vaccinara.

Ingredienti: 

  • 1 kilo coda vitellone
  • 1 Kg Pomodori pelati passati
  • 1 Sedano
  • 1 Carota
  • 1 Cipolla
  • 1/2 bicchiere Vino bianco secco
  • qb Olio Evo
  • qb Sale
  • qb Pepe

Preparazione

Rosolate la coda con un trito di sedano, carote in olio extravergine di olive. Una volta rosolate negli ultimi minuti di precontrattuale aggiungere la cipolla finemente tritata, sfumare con un mezzo bicchiere di vino, sale quanto basta, pizzico di pepe. Aggiungere il pomodoro, cottura lentissima 5/ 5 ore e mezza mescolare ogni mezzora.

Se sei un vero appassionato, clicca qui per visitare Fornelli d’Italia
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Cucina e Sapori

Più informazioni su