Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roland Garros, si chiudono le porte per Djokovic: si entra in Francia con il green pass

Il Parlamento ha deciso la nuova norma nella notte. Il serbo rischia di saltare anche lo Slam transalpino

Più informazioni su

Se in un primo momento il Ministro dello Sport francese aveva aperto le porte a Novak Djokovic per il Roland Garros di maggio grazie ai protocolli decisi (leggi qui), adesso le leggi in Francia cambiano.

Si potrà entrare nel Paese solamente con il certificato verde e quindi con la vaccinazione anti Covid fatta. Il Parlamento approverà la norma a breve e il campione serbo, espulso dall’Australia senza disputare l’Australia Open (leggi qui), avrà il divieto di partecipare, se proseguirà a non essere ‘no vax’. Non ci sarà al secondo Slam prestigioso dell’anno, dopo aver mancato gli Open a Melbourne?

Tra dieci giorni la legge sarà in vigore e Nole dovrà evidentemente decidere. Tutti i tennisti dovranno essere vaccinati, insieme allo staff tecnico, organizzativo e il pubblico che siederà sugli spalti. Il mondo che girerà intorno al Roland Garros dovrà avere il green pass. La rettifica della norma vigente è arrivata proprio dal Ministro dello Sport: “Il green pass vaccinale è stato adottato dal Parlamento. Diventerà obbligatorio per entrare agli eventi pubblici, tra cui le competizioni sportive. la legge dovrà essere promulgata ufficialmente, ma ormai è imminente. Non solo per i francesi, ma anche per chi dall’estero vorrà entrare in Francia.

 

Il Faro online - Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

 

Più informazioni su