Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Meteo martedì: ancora stabilità, ma in arrivo nubi e piogge. Ecco dove previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio 18 gennaio 2022

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE. La nuova settimana comincia con poche novità, ancora segnata dal dominio dell’anticiclone, vasto e robusto sugli stati centro-occidentali del Continente, in grado di abbracciare anche l’Italia. Sulle nostre regioni il tempo è in gran parte stabile, ma si devono fare i conti con le nebbie che sono sempre presenti su tratti della Val Padana e delle zone interne del Centro Italia, anche se tendenti a diradarsi nelle ore diurne. Sulle regioni meridionali invece si sta attivando una certa instabilità, a causa di infiltrazioni di correnti umide dai quadranti settentrionali, innescate dal passaggio molto marginale della coda di un fronte in transito lungo il perimetro dell’anticiclone e diretto verso i Balcani. Provocherà giusto qualche pioggia che andrà esaurendosi in giornata. Mercoledì invece andremo incontro ad un cambiamento più significativo: dal Nord Europa un fronte irromperà con maggior decisione e sarà preceduto da un richiamo di correnti meridionali umide che determineranno un graduale peggioramento dapprima sulle regioni del medio alto Tirreno con il ritorno di alcune piogge, poi anche sulle Alpi confinali, dove giungerà qualche fiocco di neve.

METEO MARTEDÌ 18 GENNAIO. Sarà una giornata stabile e in gran parte soleggiata, ma con nebbie fino al mattino su pianura padano-veneta e zone interne del Centro Italia, in diradamento dal pomeriggio e in nuova intensificazione la sera sulla pianura veneta. Addensamenti irregolari su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia settentrionale, ma con tendenza a graduali schiarite nel corso della giornata. Qualche nube in intensificazione sul medio versante adriatico, specie in Abruzzo, ma a carattere innocuo. Temperature stabili o in lieve calo nei minimi. Venti deboli o moderati settentrionali con rinforzi sullo Ionio.

Evoluzione meteo Lazio

MARTEDI’: ancora una giornata stabile sulle regioni del medio Tirreno, con tanto sole salvo qualche foschia o banco di nebbia nelle ore più fredde in particolare sulle interne Toscane, valli Tosco-Umbre e localmente tra valle del Tevere, viterbese, reatino e frusinate. Venti da Est-Nord est, in prevalenza deboli, con locali rinforzi a moderato tra bassa Toscana e alto Lazio. Temperature in lieve calo nelle minime, con valori negativi su valli interne; massime in lieve rialzo. Mare poco mosso.

Commento del previsore Lazio
L’alta pressione ha ormai inglobato la nostra Penisola, determinando una fase di tempo stabile e asciutto almeno fino a mercoledì 19 gennaio. Ritroveremo quindi cieli in prevalenza sereni, salvo la formazione di nubi basse e nebbie nella vallate e pianure interne, ma anche sulle coste centro-settentrionali della Toscana, in parziale diradamento diurno. Il tutto accompagnato da un nuovo rialzo termico nelle massime, con valori ancora oltre le medie del periodo, specie in montagna; minime in ulteriore lieve calo, con valori prossimi o poco al di sotto dello 0°C, per effetto inversione termica specie su valli interne e fondovalle appenninici. Temporaneo aumento delle nubi tra 19 e 20 gennaio, con tratti di precipitazioni in prevalenza deboli. Molto probabile l’arrivo di correnti molto fredde ad inizio terza decade di gennaio, ma con clima per ora piuttosto secco e soleggiato.
(Fonte: 3B Meteo)

Più informazioni su