Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Meteo giovedì: primo fronte freddo, con pioggia, vento e neve previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio 20 gennaio 2022

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE. L’anticiclone perde colpi sul bordo destro sotto la spinta di un fronte di origine artica in discesa verso i Balcani. In misura minore riuscirà ad estendere la sua influenza più ad ovest, sconfinando a parte del Mediterraneo centrale e coinvolgendo così anche l’Italia tra giovedì e venerdì, principalmente le regioni centro-meridionali. Effetti molto più contenuti al Nord, ad eccezione di qualche pioggia sulla bassa Val Padana giovedì mattina nella fase iniziale del fronte. L’Aria fredda proveniente dall’Artico al seguito del fronte si riverserà sull’Italia, dando luogo ad un deciso calo delle temperature e a nevicate sull’Appennino in abbassamento fino a quote collinari venerdì.

METEO GIOVEDÌ 20 GENNAIO. Addensamenti ad inizio giornata su Levante Ligure, Emilia, sudest Lombardia, basso Veneto e basso Friuli VG con qualche debole pioggia, inizia già a rasserenare al Nordovest e in giornata anche su buona parte della Val Padana. Nuvoloso sulle regioni centrali, su quelle del basso Tirreno e sulle isole maggiori con piogge sparse e deboli nevicate sull’Appennino centro-settentrionale dai 1000m, ma nel corso della giornata tende a migliorare sui settori settentrionali tirrenici. Insiste invece fino a sera qualche pioggia sul resto del Centro, basso Tirreno e nord Sicilia con piogge e rovesci sparsi ed un po’ di neve sull’Appennino dai 1000m. In serata qualche fiocco di neve in arrivo sui confini alto atesini dai 500m. Più asciutto invece sul medio-basso Adriatico, pur con nubi in aumento nel corso della giornata. Venti moderati o tesi da ovest-nordovest. Temperature in calo.

Evoluzione meteo Lazio

GIOVEDI’: giornata instabile caratterizzata da nubi diffuse sulle regioni del medio Tirreno, complice il transito di umide correnti occidentali nei medio-bassi strati, richiamate a loro volta da un fronte freddo che attraverserà il comparto est della Penisola; atteso quindi il rapido passaggio di precipitazioni a tratti anche moderate, a partire dalla Toscana in estensione a Umbria e Lazio. Miglioramento entro pomeriggio sulla Toscana, ed entro sera sull’Umbria. Temperature minime in aumento, massime senza grandi variazioni. Venti da Ovest-Sudovest moderati, a tratti tesi lungo le coste; in rotazione moderati da Nord-Ovest a partire dalla Toscana. Mare mosso.

Commento del previsore Lazio
L’alta pressione cede il passo ad un cambio della circolazione sulle regioni del medio Tirreno, pertanto le correnti ruoteranno da Ovest in un prima fase (giovedì), accompagnando un aumento delle nubi con piogge sparse e qualche rovescio; correnti a loro volta seguita da aria Artica che attraverserà la Penisola tra venerdì e domenica. Nel dettaglio, noteremo un giovedì instabile o debolmente perturbato su Toscana, Umbria e Lazio, con piogge e locali rovesci a partire dalla Toscana in estensione ad Umbria e Lazio; seguirà in serata un calo delle temperature, complice l’ingresso di correnti settentrionali. Venerdì è previsto un tempo sostanzialmente variabile, tra sole e qualche nube sparsa, maggiormente presenti a ridosso dell’Appennino Umbro-Marchigiano e Laziale (con deboli nevicate o nevischio a partire dai 500-800m); nel pomeriggio brevi spunti piovosi sul medio-basso Lazio. Meglio sulla Toscana, con qualche debole precipitazione soltanto sull’Appennino confinale la Romagna. Weekend soleggiato ma molto freddo, specie tra notte e mattino, con gelate estese anche in pianure e minime diffusamente sotto lo zero, in particolare nell’entroterra e valli interne.
(Fonte: 3B Meteo)

Più informazioni su