Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Condizionatori

Se vogliamo essere generici possiamo dire che sono diversi i fattori da considerare quando si deve scegliere il migliore climatizzatore per le proprie esigenze

Più informazioni su

Di solito quando si avvicina l’estate arrivano i primi caldi bisogna iniziare a pensare come rinfrescare la propria abitazione nel proprio ufficio il luogo di lavoro anche perché sappiamo benissimo come il clima è cambiato e i mesi estivi sono sempre più torridi e afosi e possono diventare invivibili.

Da questo punto di vista un ruolo importante ce l’hanno i condizionatori. Infatti scegliere quello giusto non è facile perché si parla di una scelta che non si può sbagliare Ecco perché è importante pensarci prima in modo da organizzarsi per tempo e non ritrovarsi all’ultimo minuto a dover soffrire il caldo senza sapere cosa fare.

Se vogliamo essere generici possiamo dire che sono diversi i fattori da considerare quando si deve scegliere il migliore climatizzatore per le proprie esigenze: la prima cosa che si potrebbe pensare è se per esempio scegliere quello fisso quello portatile oppure per scegliere uno con unità interna oppure no, ancora dobbiamo sapere  cos’è la tecnologia inverter e gli split e sono tutte cose che dobbiamo sapere per evitare di sbagliare una scelta sprecare soldi. Ecco perché è bene rivolgersi agli esperti.

La prima cosa che dobbiamo pensare è scegliere se prendere uno fisso o portatile perché entrambi hanno ovviamente pro e contro per quanto riguarda quelli portatili ovviamente il vantaggio e la mobilità in quanto parliamo di modelli compatti che hanno le rotelle e quindi si possono spostare facilmente da una stanza all’altra.

Parliamo però quindi di una soluzione che è valida solo se vogliamo rinfrescare un ambiente alla volta però dà il vantaggio di non dover realizzare nessun impianto o di dover effettuare lavori di muratura per l’installazione perché basta una presa di corrente.

Inoltre i condizionatori portatili hanno la necessità di togliere l’aria calda all’esterno attraverso un tubo e quindi bisogna metterli vicino alla finestra.

Mentre  i condizionatori fissi possono essere molto più utili perché rinfrescano maggiormente la casa. Però c’è bisogno di contattare un tecnico specializzato per l’installazione quindi c’è un costo aggiuntivo e soprattutto se cerchiamo la soluzione dell’ultimo minuto non è la scelta giusta.

Altre cose da valutare relativamente ai  climatizzatori

Altra cosa che si deve valutare sui climatizzatori è il numero di stanze da rinfrescare perché se si cerca una soluzione per tutta la casa conviene optare per un impianto fisso che non prepara assicurare prestazioni più efficienti e migliori e il numero delle stanze andrà a incidere anche sulla produzione del numero di Split o unità interne che si può chiamare pure così da installare.

Diciamo anche che non è obbligatorio installare uno split condizionatore per ogni singola camera perché se per esempio si dispone di un corridoio decente, le camere da letto si potrà valutare di installare una sola unità in questo ambiente che vada a espandere l’aria fresca verso gli altri ambienti purché non parliamo distanza troppo grandi.

Nel caso in cui invece la metratura delle camere è molto estesa bisognerà pensare a un impianto multisplit e questa cosa vale anche per le case che sono disposte su più livelli. Ecco perché è meglio parlare con un esperto

Più informazioni su