Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Meteo mercoledì: super anticiclone sull’Italia, ma con alcune insidie previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio 26 gennaio 2022

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE. L’impulso freddo balcanico che a inizio settimana ha portato nevicate a quote molto basse al Sud, localmente anche in pianura, si sta già esaurendo e al suo posto torna a rinforzare l’immancabile anticiclone che ci tiene compagnia fin da dicembre, salvo brevi pause. Posizionato con i suoi massimi sull’Atlantico e sull’Europa centro-occidentale sta nuovamente guadagnando terreno verso est, inglobando l’Italia intera e dando luogo ad un periodo di stabilità per tutti. Il risvolto della medaglia è rappresentato però dalle nebbie e dalle foschie che avvolgono la Val Padana, mentre su Liguria e Toscana già questa sera si noterà un incremento della nuvolosità per l’arrivo di correnti umide dal mare verso le coste

METEO MERCOLEDI’ 26 GENNAIO. Cieli spesso grigi su Val Padana, Liguria, Toscana, Umbria, Marche e Sardegna settentrionale per foschie spesse o nubi basse, qualche pioviggine in arrivo in Toscana, nubi irregolari anche su Puglia, bassa Calabria e nord Sicilia, qualche debole pioggia in arrivo entro sera sulla bassa Calabria tirrenica. Bel tempo prevalente sul resto d’Italia con cieli sereni o poco nuvolosi e qualche velatura sulle Alpi occidentali. Ventilazione moderata da nordovest al Centro-Sud, da ovest su medio-alto Tirreno e Mar Ligure. Temperature in aumento.

Evoluzione meteo Lazio

MERCOLEDI’: l’alta pressione si indebolisce temporaneamente, favorendo l’ingresso di correnti più umide responsabile di un rapido aumento della nuvolosità sulla Toscana con cieli sino a molto nuvolosi o coperti; possibilità di qualche debole e breve precipitazione tra pisano, livornese, senese, aretino e Maremma. Nubi in graduale aumento anche su Umbria e alto Lazio, con al più isolate pioviggini sull’alto viterbese; più soleggiato altrove. Venti deboli o moderati dai quadranti Nord-Nordovest. Mare da poco mosso a mossi i bacini Toscani. Temperature in rialzo nei valori minimi.

Commento del previsore Lazio
Nella giornata di mercoledì assisteremo ad un primo indebolimento dell’Anticiclone, a favore di correnti umide nei bassi strati che causeranno la formazione di nuvolosità anche compatta tra Toscana ed Umbria, associata a locali e fugaci pioviggini (sulla Toscana); maggiori aperture sul Lazio, con qualche nube in più sui settori del viterbese. Temperature minime in rialzo in Toscana, ma ancora contenute sulle interne laziali ed Umbria. Nuvolosità irregolare giovedì, maggiormente diffusa sulla Toscana, ma senza precipitazioni; possibili nebbie o banchi di nubi basse nottetempo ed al mattino su valli Tosco-Umbre e localmente sul Lazio, tra valle del Tevere, reatino e frusinate. Venerdì è previsto il transito di un fronte freddo proveniente dal Nord Europa, che porterà nuvolosità variabile e instabilità sparsa, associata a qualche pioggia o rovescio, tra Umbria, Lazio e bassa Toscana; nevicate a partire dai 900-1200m entro sera; a partire dai 600-700m entro tarda sera sull’aree appenniniche Umbro-Marchigiane-Laziali. Molto probabile un weekend stabile, tra sole e qualche innocua nube sparsa; temperature di nuovo in calo nelle minime.
(Fonte: 3B Meteo)

Più informazioni su