Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Berrettini dice addio all’Australian Open ma col sorriso: tesse uno strepitoso ritorno al tennis

Battuto questa notte l’azzurro ha ripreso il cammino dopo il grave infortunio all’addome, arrivato alle Finals di Torino

Se la Goggia lavora senza sosta per imparare dal suo sport del cuore che non si molla mai, per partecipare alla seconda Olimpiade della carriera e prendersi una bella rivalsa ancora una volta (leggi qui), Matteo Berrettini la sua rivincita personale l’ha evidentemente già raggiunta. I tifosi italiani lo avevano lasciato là a Torino, in lacrime.

Era tornato il grave strappo all’addome durante la partita d’esordio alle Atp Finals, con il vincitore poi del torneo Alexander Zverev (leggi qui). Dispiaciuto il suo avversario, per il ritiro forzato  dell’azzurro, da una competizione che lo aveva adottato come ‘figlio sportivo’, essendo essa svolta a Torino, aveva cercato di consolarlo. Matteo, da semifinalista a Wimbledon, ha partecipato al magnifico anno tricolore 2021 per l’Italia Team mondiale e olimpica e si aspettava, da tennista settimo nel mondo, che sarebbe arrivato fino in fondo alle Atp Finals di casa. Lo strappo all’addome, tornato dopo un periodo di silenzio, lo aveva tormentato ancora una volta. Il romano aveva dovuto rinunciare anche alla Coppa Davis italiana (leggi qui). ha lavorato per recuperare dall’infortunio ed è tornato subito dopo Natale in campo.

Lo ha fatto all’Atp Cup di Sydney in coppia con gli altri azzurri del tennis. Insieme a Sinner, suo valente sostituto alle Atp Finals, ha giocato in doppio uscendo a un passo dalla finale del torneo (leggi qui). E’ tornato poi sul cemento australiano per la competizione dell’Open tanto discussa prima dello svolgimento, con la vicenda no vax di Djokovic, e poi acclamata per la sua splendida cavalcata fino alla semifinale di stanotte. E’ stato un dio del tennis a batterlo per tre set a zero: “Ho fatto un bel torneo – dice Matteo a margine della gara – piangevo a Torino due mesi fa.. dovevo entrare in campo con una mentalità diversa.. basta guardare ciò che fa Rafa..”. Grazie alla cavalcata a Melbourne, l’azzurro sale al sesto posto in Atp. Nadal è felicissimo di svolgere la sua sesta partita agli Australian Open in cui lotterà per vincere ed entrare nella storia.

Intanto, Berrettini, anche se deluso dalla sconfitta odierna, può evidentemente dire di essere tornato nel tennis dopo la disperazione dell’addio alle Atp Finals. Il 2022 lo attende.

(foto@Federtennis/Facebook)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport