Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Meteo venerdì 28 gennaio, pioggia e neve anche a bassa quota previsioni

Previsioni meteo Italia e Lazio venerdì 28 gennaio 2022

Più informazioni su

Previsioni meteo Italia

SITUAZIONE: La situazione di blocco anticiclonico che si è delineata negli ultimi tempi sull’Europa occidentale pone l’Italia ancora ai margini dei peggioramenti con passaggi poco incisivi e nemmeno diffusi sul territorio. L’ennesimo fronte freddo in discesa dal comparto scandinavo avrà ancora una volta come obiettivo l’Europa sud orientale e sfiorerà soltanto la nostra Penisola portando un guasto e che riguarderà prevalentemente le regioni Centro meridionali e in particolare quelle del versante adriatico.

Il cliché sarà quello classico delle perturbazioni con traiettoria nord-ovest sud-est. il Nord sarà protetto dalla Barriera alpina con qualche fiocco prevalentemente oltre confine mentre il resto della Penisola vedrà fenomeni deboli sui settori tirrenici e localmente a carattere di rovescio lungo il medio basso Adriatico. Anche le nevicate seguiranno questo andamento risultando nel complesso deboli salvo che a ridosso dell’Appennino abruzzese e meridionale dove potranno essere localmente moderate.

Il guasto sarà accompagnato da un calo delle temperature che sarà più avvertito sul versante orientale. Il tutto si esaurirà entro sabato mattina con un ripristino delle precedenti condizioni anticicloniche domenica ma in attesa di un nuovo peggioramento per la giornata di lunedì.

METEO VENERDÌ – Nord, al mattino qualche sporadica nevicata lungo le Alpi orientali confinali, nebbie e foschie in Val Padana centrale, annuvolamenti irregolari tra Emilia Romagna e Triveneto ma con scarsa probabilità di fenomeni. Qualche addensamento in Liguria. Dal pomeriggio sole quasi ovunque con qualche foschia o nebbia localmente persistente lungo il Po in nuovo rinforzo la sera.
Centro, nubi sparse in Sardegna, Nuvolosità irregolare sui settori peninsulari con qualche fenomeno sparso, generalmente debole e più probabile a est, nevoso in Appennino oltre i 1200m in calo a fine giornata a 600-800m in Abruzzo.
Sud, nuvoloso fin dal mattino lungo l’area tirrenica con fenomeni sporadici, più sole altrove. Dal pomeriggio peggiora su Molise, Puglia, Basilicata con piogge e locali rovesci, nevosi in Appennino fino a quote medie (700-900m).
Temperature in calo soprattutto lungo l’Adriatico e nelle minime della notte.
Venti deboli o moderati da ovest in rotazione serale dai quadranti settentrionali.
Mari fino a mossi o molto mossi i bacini meridionali.

Evoluzione meteo Lazio

VENERDI’: un impulso leggermente più freddo proveniente dal Nord Europa transiterà sulla Penisola (determinando i maggiori effetti però tra Marche e Abruzzo), portando solo nubi e qualche isolata pioviggine o rado piovasco sparso tra Toscana e Lazio. Tendenza tuttavia a miglioramento dal pomeriggio su Toscana e Umbria e in serata anche sul Lazio con aperture via via più ampie. Temperature in calo dalla sera. Venti in rotazione da Nord-Nordest, moderati-tesi entro sera. Mare mosso.

Commento del previsore Lazio

TRA NUBI E GELATE CON QUALCHE FOSCHIA A VALLE; RAPIDO IMPULSO ARTICO TRA LUNEDI’ E MARTEDI’- Venerdì è previsto il transito di un fronte freddo proveniente dal Nord Europa, che porterà nuvolosità variabile e qualche rada pioviggine o piovasco, ma con tendenza a miglioramento entro la serata. Molto probabile un weekend stabile, tra sole e qualche innocua nube sparsa; temperature minime di nuovo in calo con diffuse gelate. Peggiora lunedì con piogge sparse via via più diffuse; tra sera e 1 febbraio giunge anche aria più fredda in quota che in concomitanza degli ultimissimi fenomeni potrebbe apportare qualche fiocco di neve sui 600-900m.  Seguite gli aggiornamenti sul sito.

 

Più informazioni su