Seguici su

Cerca nel sito

Pechino 2022, Sofia Goggia in volo verso la Cina: due settimane fa l’infortunio

La campionessa olimpica è partita oggi pomeriggio. Il sogno è partecipare alle gare

Quando è franata sulla neve di Cortina in Coppa del Mondo due settimane fa, luogo del Mondiale a cui lei non aveva partecipato per colpo di un brutto infortunio al ginocchio destro, poi recuperato post evento, quell’immagine nel suo cuore è stata probabilmente la più desiderata. L’aereo che decolla per la Cina e lei lì dentro per partecipare alla seconda Olimpiade della vita. In quelle ore successive all’infortunio stavolta al ginocchio sinistro, Sofia ha sofferto probabilmente tantissimo. E’ arrivata la sofferta rinuncia ad essere Alfiere dell’Italia Team alla cerimonia d’apertura, insieme a un sogno cullato nel momento in cui era stata scelta dal Coni. E’ giunta anche la paura di non farcela. Di non poter essere parte della squadra azzurra dei Giochi Invernali. E la Goggia ha di nuovo accettato una nuova sfida da vincere e si è affidata a Dio.

Ma quel ginocchio, insieme all’osso della gamba interessato, ha retto il colpo e la sua mentalità forte e determinata da guerriera ha risollevato Sofia da un bruttissimo momento sportivo, fino a regalarle la gioia di questo pomeriggio. Perché quell’aereo è decollato destinazione Cina, con lei dentro. Infatti la campionessa olimpica di discesa libera è in volo verso l’Olimpiade e probabilmente farà in tempo ad assistere alla gara d’esordio delle sue compagne di stanotte, mentre si prepara lei stessa a scendere in pista. Forse nel gigante, come seconda tappa del calendario olimpico. Lo fa vedere Sofia su Instagram. Un video con mascherina in volto, cappellino, occhialini e un segno di vittoria, che mai ha lasciato. Costante quel gesto della mano sempre, anche nel video ‘reel’ dove l’azzurra ha mostrato il ritorno sugli sci, con colonna sonora della canzone vincente di Sanremo ‘Brividi’. E probabilmente, se la predestinazione di un’atleta che cade e si rialza sempre, la troverà ancora nel mezzo del cammino del destino, quando quei brividi la coglieranno nel sogno olimpico sul podio. Ma mentre lei stessa e tifosi incrociano le dita per vederla al cancelletto di partenza, in forma e in forza per puntare alla gloria, la componente più importante dell’Italia Team della neve sta per sbarcare a Pechino.

Sembra una storia simile a quella di Greg Paltrinieri a Tokyo. L’azzurro volò in un secondo momento alle Olimpiadi dopo essere stato colpito dalla mononucleosi, insieme al presidente Barelli. E poi portò a casa due medaglie. Le storie degli atleti  si intersecano negli stessi destini e ostacoli, anche se in sport diversi. La Goggia vola verso la Cina allora, per volare in pista e prendersi la rivincita più bella.

E se portasse lei il Tricolore al termine dei Giochi, nello scambio del destino con Michela Moioli, come protagonista delle Olimpiadi?

(foto@fisi.org)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport