Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Magia di Giuffrida al Grand Slam di Tel Aviv: un judo di cuore e di bronzo

L’azzurra torna sul tatami dopo una pausa post olimpica e si prende l’ennesima medaglia

Più informazioni su

Tel Aviv – Ci teneva ad essere la Capitana e così è stato. Ovviamente per meriti sportivi. Odette non smentisce le attese e non delude né se stessa né chi la segue con passione e affetto. Sale sul tatami nella nuova stagione olimpica verso Parigi 2024 e si prende il bronzo. Il colore è quello del sogno olimpico avverato a Tokyo, quando la Giuffrida ha fatto bis di allori a cinque cerchi in bacheca, dopo l’argento di Rio 2016.

Oggi pomeriggio l’azzurra ha conquistato il terzo posto al Grand Slam di Tel Aviv imponendo il suo judo e non mollando mai nelle eliminatorie. Il tatami l’ha di nuovo premiata per la sua dedizione, battendo la padrona di casa  Gefen Primo. Gara non facile nel complesso per la Capitana. Ha superato per wazari la cubana Melissa Hurtado Munoz e poi ha vinto con la giapponese Ryoko Takeda, al golden score. In questo frammento di tempo ulteriore oltre il timing del match di tre minuti, Odette ha costretto l’avversaria alla resa per una leva al braccio, che ha creato non pochi problemi alla spalla dell’azzurra. La guerriera azzurra ha proseguito la sua gara ed è risalita sul tappeto con grinta e motivazione. Ha piazzato due ippon e ha conquistato il match con la polacca Kaleta e Primo, nella finale con il bronzo, numero sei nel ranking mondiale.

(foto@Fijlkam/Facebook)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

 

Più informazioni su