Seguici su

Cerca nel sito

Nettuno. Spariscono gli infissi della casa confiscata alla mafia, il sindaco: “E’ vergognoso”

E' destinata a diventare una struttura che si occuperà della formazione e dell'inserimento al lavoro di persone con disabilità

Nettuno – Ignoti la scorsa notte si sono introdotti nella casa confiscata alla Mafia che è stata assegnata all’associazione Nati2Volte, che sarebbe stata consegnata in questi giorni, destinata a diventare una struttura che si occuperà della formazione e dell’inserimento al lavoro di persone con disabilità.

Un gesto ignobile e deprecabile che colpisce la fascia più debole della nostra popolazione – dichiarano il Sindaco di Nettuno, Alessandro Coppola e l’assessore ai Servizi sociali Maddalena Noce – un attacco alla legalità e ad un luogo di speranza per tante famiglie che vivono ogni giorno con l’angoscioso pensiero di un futuro incerto per i loro figli.

La struttura servirà a dare formazione e ad accompagnare nel mondo del lavoro persone disabili garantendo loro un futuro autonomo e più sereno. Basta solo questo per dare la portata della bassezza del gesto compiuto questa notte da persone senza cuore e senza umanità.

Dopo mesi di attesa oggi doveva essere un giorno di festa. Grazie anche al contributo del consigliere Mario Esposito in mattinata dovevano essere scaricati gli arredi della nuova casa assegnata all’associazione Nati2Volte, reperiti da un albergo in dismissione della provincia.

Siamo qui a raccontare, invece, un episodio triste e di indicibile gravità. Sul fatto è stata già sporta denuncia e ci auguriamo che le autorità individuino presto i responsabili di questo atto criminale e vergognoso”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Nettuno
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Nettuno, clicca su questo link