Seguici su

Cerca nel sito

Arresti a Sabaudia: il Sindaco Giada Gervasi si dimette

La Gervasi: "Ho sempre agito nell’interesse del Comune. Affronterò le accuse e mi difenderò con assoluta certezza di riuscire a chiarire la vicenda"

Sabaudia – Il sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi, nella serata di ieri si è dimesso.

Una nota che arriva a seguito dell’inchiesta che ha portato all’ordinanza  applicativa di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Latina nei confronti di 16 indagati e tra questi anche il primo cittadino di Sabaudia (leggi qui).

“Con profondo rammarico  – scrive in una nota la Gervasi – dichiaro la mia volontà irrevocabile di dimettermi dalla carica di sindaco con effetto immediato. Le dimissioni sono determinate dalle recenti vicende giudiziarie che mi hanno coinvolta e mi portano necessariamente ad un distacco dal mio ruolo al fine di fare chiarezza e garantire il corretto funzionamento dell’Ente. Ho sempre agito nell’interesse del Comune. Affronterò le accuse e mi difenderò con assoluta certezza di riuscire a chiarire la vicenda. Ho assoluta fiducia nella magistratura”.

Sulla vicenda interviene anche il Presidente del Parco nazionale del Circeo, Giuseppe Marzano: “A seguito delle vicende che hanno interessato il territorio del Parco nazionale del Circeo, esprimo piena fiducia nell’operato della Magistratura e spero che le persone coinvolte, a vario titolo nelle indagini, possano chiarire in tempi rapidi le loro posizioni, dimostrando di essere estranee ai fatti e di aver operato nel rispetto della legalità e della trasparenza più totale.

Mi sono insediato in qualità di presidente dell’Ente Parco da pochi mesi, e sin da subito ho fatto della trasparenza e della legalità una bandiera, un obiettivo da perseguire costantemente.

In attesa di conoscere l’esito delle indagini,  esprimo  totale disponibilità e massima collaborazione alla Procura, e auspico che in tempi brevi venga fatta chiarezza nell’interesse della collettività, sottolineando che, se le accuse dovessero essere confermate, l’Ente Parco in questa vicenda è parte lesa”.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sabaudia
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Sabaudia, clicca su questo link