Seguici su

Cerca nel sito

Sciabola femminile, Battiston la migliore delle azzurre in Coppa del Mondo

A Budapest 11 schermitrici italiane nel tabellone dei 64. Tra di esse anche Rossella Fiamingo

Nella prova individuale di Coppa del Mondo di sciabola femminile in corso ad Atene la migliore tra le atlete azzurre è stata Michela Battiston, undicesima nella classifica finale, dopo essere uscita nel tabellone dei 16. Out nei 32 Rossella Gregorio, Martina Criscio, Claudia Rotili e Rebecca Gargano.

A Budapest, dopo la seconda giornata del GP Fie di spada, sono undici le spadiste italiane che saranno nel tabellone dei 64 di domani: Federica Isola, Rossella Fiamingo, Giulia Rizzi, Alberta Santuccio, Roberta Marzani, Nicol Foietta, Alice Clerici, Alessandra Bozza, Eleonora De Marchi, Beatrice Cagnin e Gaia Traditi. Le azzurre saranno protagoniste della giornata di domani insieme agli spadisti Andrea Santarelli, Federico Vismara, Gabriele Cimini, Matteo Tagliariol, Giacomo Paolini, Giulio Gaetani e Luca Diliberto, che hanno guadagnato la qualificazione ieri.

Sciabola Femminile

 Ad Atene, nella gara individuale della tappa di Coppa del Mondo di sciabola femminile, l’Italia del CT Nicola Zanotti ha avuto in Michela Battiston la migliore delle azzurre. La friulana dell’Aeronautica, che si allena al Dauno Foggia, ha chiuso all’11esimo posto. Dopo aver superato le fasi preliminari di ieri, la Battiston ha vinto per 15-7 il derby italiano con Lucia Lucarini e successivamente ha sconfitto 15-10 la statunitense Stone, approdando nel tabellone da 16. Nel match per l’accesso alle “top 8”, però, è arrivato lo stop contro la greca Georgiadou (9-15).

Dopo due podi consecutivi nelle prove di Tbilisi e Plovdiv, invece, Rossella Gregorio si è fermata contro la tedesca Eifler nell’assalto del turno da 32, stesso scoglio fatale a Claudia Rotili, che ha fatto tremare fino al 14-15 l’ungherese Pusztai, Martina Criscio – ko con la polacca Matuszak – e Rebecca Gargano, superata dall’azera Bashta, poi vincitrice della gara danti alla spagnola Martin Portugues.

Come per la Lucarini, stop tra le 64 anche per Sofia Ciaraglia e Alessia Di Carlo.

Domani in Grecia andrà in scena la prova a squadre, in cui il quartetto azzurro sarà composto da Michela Battiston, Martina Criscio, Rossella Gregorio ed Eloisa Passaro.

Spada Femminile

Roberta Marzani – foto Bizzi

La seconda giornata del Grand Prix FIE di spada a Budapest si è aperta oggi con le fasi preliminari della prova femminile, al termine delle quali è stato definito il quadro del tabellone principale di domani, che vedrà undici azzurre al via: Federica Isola, Rossella Fiamingo, Giulia Rizzi e Alberta Santuccio erano già qualificate grazie al rankign e oggi sono state raggiunte anche da Roberta Marzani, Nicol Foietta, Alice Clerici, Alessandra Bozza, Eleonora De Marchi, Beatrice Cagnin e Gaia Traditi.

L’unica spadista italiana a non avere superato la giornata odierna è stata Marta Ferrari, battuta 15-10 nel tabellone preliminare dei 64 dalla svizzera Angela Krieger.

Domani gli assalti del tabellone principale si svolgeranno dalle ore 10, mentre già dalle 8:30 scenderanno in pedana gli spadisti per la gara individuale maschile.

(foto@AugustoBizzi)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport