Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali Cadetti e Giovani di scherma: l’Italia in raduno con uno spadista ucraino

Il commissario tecnico Chiadò: “Assoluti e giovani insieme per crescere. Siamo lieti di ospitare Daniil”

Più informazioni su

Roma – Sarà un ritiro speciale quello di Tirrenia per gli azzurrini della spada che preparano il Campionato del Mondo Giovani e Cadetti in programma ad inizio aprile a Dubai. Il collegiale pre-Mondiale di spadiste e spadisti Under 20 e Under 17, organizzato dal responsabile d’arma Dario Chiadò dal 14 al 18 marzo presso il Centro di Preparazione Olimpica del Coni in Toscana, vedrà infatti gli atleti delle categorie Giovani e Cadetti allenarsi con i colleghi della Nazionale Assoluta e avrà anche un ospite d’eccezione.

Su iniziativa del commissario tecnico Chiadò, immediatamente accolta dal Presidente federale Paolo Azzi, la Federazione Italiana Scherma ospiterà infatti anche il giovane spadista ucraino Daniil Mazur, accompagnato dal tecnico Yuriy Mazur. Entrambi erano a Novi Sad, nei giorni scorsi, in occasione degli Europei giovanili, e l’Italia è stata lieta di coinvolgerli, in un momento estremamente delicato per loro e per il proprio Paese, in questa importante tappa d’avvicinamento alla kermesse iridata di Dubai.

Il Commissario tecnico ha convocato 36 atleti per il ritiro di Tirrenia, equamente divisi tra gruppo maschile e femminile. Gli azzurrini Filippo Armaleo, Nicolò Bonaga, Leonardo Cortini, Matteo Galassi, Fabio Mastromarino, Simone Mencarelli, Enrico Piatti, Giacomo Patrick Pietrobelli e Jacopo Rizzi lavoreranno insieme ai colleghi Assoluti reduci dai podi in Coppa del Mondo in questa stagione Gabriele Cimini, Valerio Cuomo, Davide Di Veroli, Federico Vismara e Andrea Santarelli, argento olimpico a Rio 2016 come Enrico Garozzo, e ci saranno pure Gianpaolo Buzzacchino, Giulio Gaetani e Giacomo Paolini.

Lo stesso accadrà per le azzurrine Gaia Caforio, Marzia Cena, Allegra Cristofoletto, Carola Maccagno, Eleonora Orso, Lucrezia Paulis, Vittoria Siletti, Elisa Treglia e Federica Zogno che si alleneranno con le medagliate olimpiche Rossella Fiamingo, Federica Isola, la rientrante Mara Navarria e Alberta Santuccio, fresca vincitrice della tappa di Coppa del Mondo di Budapest, e ancora con Alice Clerici, Nicol Foietta, Roberta Marzani, Giulia Rizzi ed Eleonora Sbarzella.

Con il commissario tecnico Chiadò, lo staff tecnico sarà composto dai maestri Roberto Cirillo, Enrico Di Ciolo, Francesco Leonardi, Maurizio Mencarelli, Daniele Pantoni, Mario Renzulli, Adalberto Tassinari e Paolo Zanobini, supportati dai preparatori atletici Marco Giangiuliani e Andrea Vivian, dal medico Pierluigi Martinelli, dai fisioterapisti Veronica Balzano e Marco Taurino e dal tecnico delle armi Antonio Di Biase.

Il Commissario Tecnico Chaidò
foto Augusto Bizzi

“Siamo stati ben felici d’invitare un giovane atleta ucraino al nostro ritiro, insieme al suo maestro. In un momento così difficile, tendere una mano a chi ne ha bisogno è un grande piacere. Lo sport unisce, lo farà sempre”, ha detto il responsabile d’arma della spada azzurra Dario Chiadò. Entrando poi nel merito dell’allenamento di Tirrenia: “Il ritiro pre-Mondiale dei Giovani e Cadetti con la presenza degli Assoluti assume ancora più valore, e tutti possono beneficiarne. Per gli Under 20 si alza molto l’asticella, ritrovandosi una pletora di sparring di altissimo livello. Ma anche per i più grandi tirare con ragazzi che stanno dimostrando il loro valore nel circuito giovanile sarà sicuramente molto probante. Prepariamo l’appuntamento di Dubai con l’entusiasmo per i buoni risultati ottenuti agli Europei Giovani e Cadetti di Novi Sad, restando però con i piedi ben saldi per terra – ha chiosato il CT -. Si riparte da quanto fatto in Serbia, dove non era affatto scontato ottenere risultati, nella consapevolezza che il Mondiale sarà una gara più dura e che nella scherma il lavoro è l’unica cosa che paga”.

Il Campionato del Mondo Giovani e Cadetti di Dubai, che inizierà il 2 aprile con le competizioni di sciabola a cui seguiranno quelle di fioretto, vedrà la spada protagonista delle ultime tre giornate: il 9 aprile le prove individuali Under 20 maschile e femminile, il giorno seguente le due competizioni individuali Under 17 e l’11 aprile le gare a squadre della categoria Giovani.

(foto@AugustoBizzi)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

 

 

Più informazioni su