Seguici su

Cerca nel sito

Pattinaggio di velocità, Davide Ghiotto è terzo in Coppa del Mondo

5000 metri da favola per l’Italia che raggiunge un altro successo dopo le Olimpiadi. Ai piedi del podio Malfatti

Grandissima Italia nella prima giornata delle Finali di Coppa del Mondo di scena in Olanda. Sul ghiaccio di Heerenveen, nell’evento che di fatto chiude la stagione 2021-22 di pista lunga, la Nazionale tricolore di pattinaggio di velocità, del direttore tecnico Maurizio Marchetto e degli allenatori Matteo Anesi ed Enrico Fabris, si toglie l’ennesima soddisfazione di un’annata memorabile.

Nella mitica Thialf Davide Ghiotto – recente bronzo olimpico sui 10.000 metri di Pechino – rende ancora più speciale la sua stagione conquistando con il tempo di 6’19″386 il 3° posto nella prova odierna dei 5000 metri di Coppa del Mondo e centrando così la seconda posizione nel ranking stagionale di specialità. Per il vicentino classe ’93 si tratta della prima top 3 in carriera in una classifica stagionale di specialità di Coppa del Mondo dopo che nel 2020-21 aveva chiuso al quarto posto proprio sui 5000 metri: 272 i punti totali accumulati, meno soltanto del campione olimpico svedese Van der Poel, vincitore anche della prova odierna e spintosi complessivamente a quota 360.

Ghiotto che infila anche il terzo podio in stagione sui 5000 metri del circuito internazionale dopo la seconda piazza di Calgary e la terza di Salt Lake City, lui che mai in carriera prima di questa stagione era entrato tra i migliori tre in una gara individuale di una tappa di Coppa del Mondo.

E grandissima è stata anche la giornata per Michele Malfatti (Fiamme Gialle), quarto sui 5000 con il tempo di 6’20″863.  Di gran lunga il suo miglior piazzamento individuale in carriera in Coppa del Mondo grazie a cui ha chiuso 7° nel ranking di specialità con 193 punti. Nella top ten generale anche Andrea Giovannini (Fiamme Gialle), 9° con 169 punti anche in virtù del 10° posto odierno in 6’29″381.

Al femminile Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare) termina invece al 6° posto la sua prova odierna sui 1500 metri con il tempo di 1’55″267 nella gara vinta dalla giapponese Takagi davanti all’olandese De Jong. Per la 31enne romana 7° posto finale nel ranking stagionale di specialità con 222 punti, a sole quattro lunghezze dalla orange Wüstin in una distanza che ha visto imporsi nella generale proprio la nipponica Takagi davanti alla statunitense Bowe, seconda, e alla compagna di Nazionale Sato, terza. Per la Lollo in programma domani sia la prova sui 3000 metri che la Mass Start, le competizioni dove ha centrato in febbraio il podio olimpico. (fisg.it)(foto@MartinDeJong-Fisg.it)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport