Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

La provocazione di Mosca: la Russia si candida ad ospitare gli Europei di Calcio

"Dobbiamo cogliere l’occasione per ospitare l’Europeo. Sarà negli stadi della Coppa del Mondo, abbiamo già sviluppato le infrastrutture"

Ginevra – La Russia ha annunciato la sua candidatura per ospitare gli Europei di calcio del 2028 o del 2032, nonostante la sua nazionale e le sue squadre di club siano state sospese dalle competizioni internazionali a causa della guerra in Ucraina. Al termine di una riunione del Comitato esecutivo, la Federcalcio russa ha deciso mercoledì di “sostenere la decisione di dichiarare il suo interesse” nei tornei 2028 e 2032. Per l’edizione del 2028 degli
Europei hanno già annunciato la loro candidatura congiunta il Regno Unito e l’Irlanda, mentre per il 2032 dovrebbe candidarsi l’Italia.

La Federazione russa non è stata sospesa dalla Uefa nonostante il divieto alle sue squadre di giocare dal mese scorso. Anche il presidente della Rfu, Alexander Dyukov, siede ancora nel Comitato esecutivo della Uefa ed è amministratore delegato di una sussidiaria petrolifera della Gazprom, di proprietà statale, decaduto da sponsor della Champions League sempre a causa della guerra.

“Dobbiamo cogliere l’occasione per ospitare l’Europeo”, ha detto Dyukov a Match TV Russia. “Sarà negli stadi della Coppa del Mondo, abbiamo già sviluppato le infrastrutture”, ha aggiunto. “Stiamo inviando la dichiarazione oggi. Pensiamo che la Russia sia già pronta a ospitare competizioni su larga scala. Abbiamo l’esperienza”, ha detto ancora Dyukov. L’improbabile piano della Russia sicuramente troverà una feroce opposizione. Polonia, Svezia e Repubblica Ceca avevano annunciato in modo indipendente che si sarebbero rifiutate di affrontare la Russia nelle qualificazioni ai Mondiali anche in territorio neutrale, prima della decisione della Fifa di sospenderla.

La Uefa fornirà i requisiti per il torneo agli offerenti mercoledì prossimo e poi confermerà le loro candidature il 5 aprile. Il termine per presentare i dossier di offerta finali è ad aprile 2023, con la decisione del Comitato esecutivo Uefa per la sede ospitante che arriverà nel settembre 2023. “Ci riserviamo il diritto di inserire un’offerta. Questa opzione non costa nulla. E non puoi rifiutarla”, ha concluso Dyukov. (fonte La Presse)