Seguici su

Cerca nel sito

Criteria di Nuoto, Pilato nei 200 rana è record della manifestazione: “Sono carica”

L’azzurra riparte verso gli obiettivi della nuova stagione. Dopo i 100 si prende anche la doppia distanza

Più informazioni su

Riccione – Terza sessione dei Criteria (Campionato Giovanili di nuoto) allo Stadio del Nuoto di Riccione, in vasca da 25 metri. La regina incontrastata nella piscina di via Monte Rosa è una sola: Benedetta Pilato, che dopo il primato della manifestazione nei 100 nella giornata d’apertura, concede il bis e si prende anche nei 200 rana il record della manifestazione, che si somma ai sei stabiliti venerdì, e il titolo insolito nei 50 farfalla.

Benny da record e Super Butterfly. Benedetta Pilato si conferma la regina dei Criteria e, dopo aver dominato i 100 rana con il record della manifestazione, concede un perfetto e meraviglioso bis nella doppia distanza, cancellando il 2’23”59 in gommato di Erica Donadon del lontano 2009. La 17enne di Taranto –  nei 50 in vasca corta vice campionessa iridata ad Abu Dhabi 2021, in vasca lunga argento mondiale a Gwangju 2019 e oro europeo a Budapest 2021 dopo aver stabilito il mondiale in semifinale (29”30) – è dominante in 2’23”54, togliendo oltre quattro secondi al personale di 2’27”60 stampato novanta giorni fa a Bitonto nella sua Puglia.

Benedetta Pilato (foto@DeepBlueMedia)

La ranista azzurra e della CC Aniene passa dal quarantacinquesimo al dodicesimo posto tra le performer italiane. In precedenza SuperBenny è stata la più veloce anche nei 50 farfalla vinti con il personale in 26”62. L’allieva di Vito D’Onghia è scesa per la prima volta in carriera sotto i 27” (precedente 27”06 siglato in Puglia a inizio anno), passando dal trentaseiesimo al diciassettesimo posto tra le performer italiane; alle sue spalle alle spalle del talento pugliese Paola Borrelli (IN Sport Rane Rosse) seconda con il personale in 27”26 (prec. 27”45) e Giulia Zambelli (NC Azzurra 91) terza in 27”53. “Si preparano gli Assoluti anche in questa maniera e gareggiando – sottolinea Pilato – Mi sorprende il tempo dei 200 rana, perché non è proprio una distanza nelle mie corde. Vuol dire che sto lavorando bene, molto bene. Sono molto fiduciosa e carica”. (federnuoto.it)

(foto@DeepBlueMedia)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

Più informazioni su